OICLAC.iL CALCIO AL CONTRARIO
printprintFacebook
Facebook   CONSIGLIO DIRETTIVO ALI DI SCORTALast Update: 4/7/2013 9:18 AM
Author
Print | Email Notification    
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/21/2009 10:47 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

PARTECIPA

IL TUO 5 X MILLE A . . .

Anche quest’anno, grazie alla legge finanziaria 2007, puoi devolvere il 5 per mille delle imposte sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) a sostegno dell’attività sociale e di ricerca scientifica promossa da “Ali di Scorta”
Ali di Scorta è una ONLUS (Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale) che è impegnata dal 1999 nella lotta contro le malformazioni ed i tumori cerebrali infantili presso i reparti di Oncologia Pediatrica e Neurochirurgia Infantile del Policlinico “A. Gemelli” di Roma.
Sostenerla oggi è ancora più facile, è sufficiente apporre la tua firma nel riquadro relativo alle ONLUS e no profit presente sul modello della tua dichiarazione dei redditi (CUD 2006 – 730/1 bis redditi 2005 – UNICO persone fisiche 2006) ed indicare nello spazio sottostante il codice fiscale dell’Associazione 96402000580


Questo contributo non comporta nessun costo ed è complementare, non alternativo all’opzione dell’8 per mille.

Sostieni la ricerca scientifica, sostieni la solidarietà,
devolvi il tuo 5‰ ad “Ali di Scorta”
TUTTE LE MALATTIE POSSONO ESSERE SCONFITTE SE PRIMA RIUSCIAMO A SCONFIGGERE L’INDIFFERENZA

MODULO PER LA RICHIESTA DI ADESIONE ALL'ASSOCIAZIONE



PER CONDIVIDERE QUESTI NOSTRI IMPEGNI E PER CONSENTIRCI DI AGGIUGGERNE ALTRI,
AIUTATECI COMPILANDO IL BOLLETTINO POSTALE.
TUTTE LE MALATTIE POSSONO ESSERE SCONFITTE SE PRIMA RIUSCIAMO A
SCONFIGGERE L’INDIFFERENZA.
C/C POSTALE N° 882001
Associazione “ALI di SCORTA”
Policlinico “A. Gemelli”
00168 ROMA
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/21/2009 10:49 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L'ANGOLO DELLA POSTA



Spero che leggendo le lettere di questa rubrica, anche altri genitori, bambini, infermieri e medici decidano di comunicare a tutti i lettori il loro pensiero e le loro emozioni.
La redazione di “oltre il DECIMO PIANO” sarà ben felice di offrire uno spazio in questa rubrica.

E’ dolce la speranza negli occhi dei bimbi, ancor più bella quella di coloro che sono malati e vivranno la maggior parte dei loro giorni in un letto di ospedale, a cui basterebbe un piccolo gesto… La soddisfazione è immensa, pensare di aver fatto sorridere una persona o addirittura avergli avverato un sogno, è stupendo.
Nonostante questo, c’è gente incredula, senza fiducia nei volontari e nelle Associazioni che permettono la realizzazione di questi piccoli miracoli.
Si, forse è difficile se non ci si rende conto della sofferenza altrui, se non la si immagina, se non si prova ad immedesimarsi in essa. Sarà solo una “non conoscenza”, l’assenza di un “reale contatto” ?
Fortunatamente il sentimento di fratellanza, di vicendevole aiuto, non solo materiale, ma anche morale è forte. C’è solo da ricordare: l’amore tutto può… è semplice rendere ricca e magica una giornata come “tante”.
Io ne so pochissimo, ma quando per la prima volta grazie al Sig. Sandro, ho visto questo “nuovo mondo” che non conoscevo, un forte sentimento mi ha rapito ed ho provato una intensa emozione. Quel giorno mi sono accorta di quanto potrei fare e di quanto tutti insieme potremmo fare…
Sara Savoca - Roma

Cari lettori,
sono un mamma di una meravigliosa bambina di nome ILEANA, operata dal Prof. Di Rocco per ben tre volte: a due anni, a tre anni e quest’anno a nove anni. Sono dunque un’ospite con una “cadenza fissa” del reparto di Neurochirurgia Infantile del Gemelli.
Ebbene si, un’ospite, dal momento che quel reparto si trasforma magicamente in una casa accoglienza dove tutti hanno una protezione da offrirti. Senza far torti a nessuno poiché tutto il personale andrebbe positivamente citato, sento l’esigenza affettiva di sottolineare la particolare presenza di qualcuno.
Andiamo per ordine e naturalmente non posso sottacere la speciale umanità e professionalità della ex caposala Antonia Sileno (l’attuale non è da meno !!!) donna energica, e determinata ma dal viso benevolo che anche di fronte ad un cinico dramma sa addolcire ed ammorbidire il triste momento di cui molti genitori sono “fagocitati”.
Il personale infermieristico sembra aver fatto poi corsi di umanità e disponibilità. Da Delia implacabile nel sostenere tutte le cadute emotive dei genitori, a Sofia professionista seria e di indubbio valore, Piera, Loreana, Irene, Costanza, Paola, Ausilia, Gina ed Anna, soccorrevoli e pazienti; Carla la bella e rassicurante e… mi scuso se sicuramente ho dimenticato qualcuno; infine la figura carismatica del reparto, Amedeo, sempre una parola ed un sorriso per tutti; insuperabile sostenitore della causa umana altrui; con il ciondolare dei suoi zoccoli è capace anche a distanza di far avvertire la sua presenza.
Uomo di una carica umana di tutto rispetto che alleggerisce la sofferenza con un gesto, una pacca sulla spalla, un sorriso; il suo atteggiamento comunica vicinanza, dimezza l’angoscia, asciuga la lacrima. Grazie Amedeo a nome di tutte le mamme a cui hai donato il tuo prezioso sostegno.
Grazie a tutti e naturalmente anche al personale medico di grosso spessore professionale, con a capo il suo primario Prof. Concezio Di Rocco, capace di dare una speranza a tutti che quasi sempre tramuta in certezza.
Le sue mani, come si dice, “benedette da Dio”, lottano contro le avversità di un destino poco fortunato e donano tutte le possibilità di riscatto di una vita che torna alla vita. Grazie Prof, la sua esistenza è troppo preziosa, se Dio ha creato questa infanzia che soffre da un lato ci ha messo a disposizione la sua straordinaria competenza nell’assicurare una condizione di vita accettabile. GRAZIE.
Elsa di Ferdinando
Mamma di Ileana Di Carlo –Teramo



E’ Natale,
Il solito versamento sul c/c mi sembra insufficiente a Natale.
Forse qualche giocattolo e qualche torroncino faranno sicuramente piacere ai bambini che in un periodo che dovrebbe essere di festa stanno affrontando un momento difficile della loro vita.
Colgo l’occasione per augurare a tutto il reparto i migliori auguri per il Natale e per un anno 2001 che spero sia migliore per tutti.
Stefano Boezi - Roma



Il Circo degli Angeli,
fiaba di Ferdinando Albertazzi.


Narratore, Ferdinando Albertazzi ha raccontato la sovversione della follia in “La casa del Barbiere” (Garzanti) e la reclusione estrema in Rudolf Hess, “L’inganno del destino”.
Ai bambini racconta fiabe per sognare e ai ragazzi thriller per avere paura “Doppio Sgarro” (Piemme)
L’illustrazione è di Federica De Castro in collaborazione con Laura Anna Regge, sua compagna nella 1° O del Liceo Berti di Torino e sua “ala di scorta”.
L’affettuosa solidarietà di Maria Adelaide Volante, dirigente scolastico ai bambini di “oltre il DECIMO PIANO”: “che possano presto dimenticare”IL CIRCO DEGLI ANGELI
“ Se ti dico che è così è così” insisteva Esterina.
Ma Tommaso no, mica riusciva a credere che gli angeli si divertissero a oscillare sull’altalena, avantindietro avantindietro come facevano lui ed Esterina nel parco giochi.
Perciò Tommaso girò la testa, fingendo di guardare chissà cosa. Poi si voltò di scatto per sorprendere, negli occhi della sua amica del cuore, il lampo birichino di quando esterina gliele raccontava proprio grosse, più grosse di un mondo che non sta nel mappamondo. Allora la bimba scoppiava a ridere, e subito anche Tommaso giù a ridere, fino a non poterne più.
Tuttavia quella volta macchè, Esterina non rideva affatto. Non sorrideva neppure. Aveva anzi, lo sguardo cocciuto e le gote gonfie, indispettita perché Tommaso non la prendeva sul serio.
“ E va bene, racconta” sospirò allora Tommaso.
Esterina non se lo fece ripetere. Narrò a lingua sciolta che il sogno era cominciato accanto a un albero, montato su quattro ruote e con un uccelletto che ogni tanto si chinava per cinguettare a una foglia dove si dovesse andare.
“ Questa non la bevo!” scosse la testa Tommaso.
Esterina non gli badò. E seguitò dicendo che un colpo di bacchetta magica aveva d’improvviso appeso un’altalena, ai rami dell’albero. E sull’altalena un angioletto, che oscillava fischiettando contentofelice.
“ Un angioletto vero’, un angioletto con… con le ali’” chiese Tommaso, che ormai pendeva dalle labbra di Esterina.
“ l’hai detto!” esclamò la bimba. E aggiunse che in un batter d’occhi quel tronco e quelle foglie erano diventate l’albero di una barchetta a zonzo per il mare.
“ Un mare di nuvole sorvolato da nuvole di mare, sai” raccontò Esterina. “Con un viavai da perderci la testa, sui pioli della scala di raggi di sole. Difatti mentre le gocce d’acqua si spingevano per salire in cielo e trasformarsi in nuvole, una cascata di coriandoli di nuvole scendeva formando delle onde del mare.
Di un marenuvola che stava in un catino. E sul bordo un balcone piccolo piccolo, con un micetto che miagolava a una seggiolina la favola di…”
“ Un gatto che racconta favole a una sedia è troppo, Esterina” sbottò Tommaso.
Esterina alzò le spalle. Poi disse che il micetto stava raccontando la favola dell’angelo che traghetta i colori del tramonto sulle prime sfumature dell’alba, intanto che un secondo angioletto caprioleggia agli anelli e un terzo si infila nel vento a cavallo di un manico di scopa.
“ Ma allora… allora hai assistito allo spettacolo del Circo degli Angeli. Hai fatto “bingo”, Esterina” si illuminò Tommaso. E proprio in quel momento si accorse che sulla punta del naso di Esterina era sbocciata un’arancia e che la sua amica del cuore calzava dei ciabattoni formato portaerei.
Ed ecco giù a ridere, Tommaso. E giù a ridere forte anche Esterina, piegata in due nel vedersi davanti uno sbrindellatissimo vestito da clown con dentro Tommaso.
“ Tocca a voi, tocca a voi!” corse a prenderli per mano l’angelo annunciatore. E li guidò nel bel mezzo della pista del Circo.
All’idea di fare un numero, e chissà quale poi!, per la platea del Paradiso, Esterina e Tommaso tremarellarono così tanto che fu d’improvviso buio, nel sogno che stavano sognando. Però i due bambini non smisero del tutto, di sognare. Così a poco a poco la pista si riaccese, e gli Angeli diedero lo spettacolo più sensazionale del loro Circo, con numeri talmente strabilianti da regalare al cuore quel sorriso leggero che si accoccola lì e non se ne va più. Come soltanto succede appena prima o poco dopo un sogno.
Ferdinando Albertazzi.



Lettera del 17/03/2001 inviataci dagli amici della Scuola Elementare di Fiuggi:
Cari amici di “ALI di SCORTA”,
vi mandiamo questi disegni per abbellire di più il vostro reparto. Noi non ci scorderemo mai di voi e faremo di tutto per aiutarvi. Vi vorremmo chiedere una cosa: “Diteci come stanno i bambini e se qualcuno è guarito”. Vogliamo che il nostro ponte con voi non si rompa mai. Stiamo facendo il possibile per aiutarvi a guarire questi bambini. Noi vi salutiamo.
Tanti baci e abbracci dalla quarta A/B della Scuola Elementare di Fiuggi.
Lucarelli Lorenzo, Federica Mattei, Giorgia Pannone, Alessandra Sarti, Martina Bonomi, De Lucia Valeria, Ferraro Marcello, Achille Terrinoni, Anghetti Rachele, Aida Shehi, Giorgilli Serena, Nardi Rachele, Maria Jessica Pirozzi, Paris Simone, Carlo D’Amico, Federico Mallia, Silvia Ticconi, Ciocchetti Tamara, Andrea Girolami, Dario Piccioni, Mugnano Tommaso, Manuel Corsi, Diletta Monti, Polidori Christian, Pierfrancesco Pastorelli, Brigida Crucitti, Chiara Coccia, Terrinoni Simone, Francesca Scaramastro, Conti Francesca, Giorgia Trinti, Sorrentino Andrea, Martina Salvatori, Nicola Fontana, Asconi Graziano, Giorgia De Santis, Michele Colazzo, Infussi Severa Valentina, Giulia Felici, Iori Simone, Marta Limodio, Iacopo Maggi.
Colgo ancora una volta l’occasione offertami dagli amici di Fiuggi per ribadire che esistono numerosi problemi legati alle malattie di questi sfortunati bambini, di cui si ha persino paura di parlare, ma che hanno bisogno di tutti per consentire un maggior impiego di risorse che porteranno alla conoscenza sempre più approfondita delle malattie che ancora rappresentano un dramma ed una incognita per molti di essi.
La spontaneità e il coinvolgimento dei piccoli amici di Fiuggi, unita alla generosità di tutti quelli che ci offrono il loro sostegno, ci aiuta e ci stimola a lavorare per rendere concreta la speranza e la promessa di un futuro più sereno da offrire a tutti quei bambini che stanno vivendo un periodo della loro vita particolarmente delicato.
Vorrei sottolineare però che i progressi fatti nel campo della chirurgia e della cura sono enormi, una percentuale sempre maggiore di bambini oggi affronta queste malattie e ne esce rapidamente e senza alcun problema residuo, la parentesi della malattia, si apre e si chiude in breve tempo, grazie a medici che sono alla continua ricerca di nuove soluzioni tecniche e scientifiche. Il compito di “ALI di SCORTA” è quello di rappresentare un valore aggiunto al lavoro dei numerosi medici e ricercatori per fare in modo che nel più breve tempo possibile quella percentuale aumenti, fino a raggiungere il definitivo traguardo della guarigione totale di tutti, stimolando i medici a mettere in atto interventi sempre più sicuri, mirati e meno devastanti e cure sempre più adeguate ed efficaci.
(Massimo Sandro)



Con sommo piacere pubblichiamo la lettera inviata da “Anna” in data 11 Giugno 2001al Sindaco di Roma Sig. Valter Veltroni durante il periodo di ricovero al Policlinico Gemelli di Roma.
In conseguenza di questa lettera, il Sindaco Sig. Valter Veltroni, ha visitato il reparto di Neurochirurgia Infantile del Policlinico Gemelli, dimostrando enorme sensibilità.

Signor Sindaco,
mi chiamo Anna, ho 12 anni ed ho frequentato la classe II° media dell’Istituto comprensivo di Rotonda in provincia di Potenza. Da quasi un mese, però, sono ricoverata nel reparto di Neurochirurgia Infantile del Policlinico “A. Gemelli”.
Attraverso la televisione ho avuto modo di sapere del suo ricovero in questo stesso ospedale, così ho pensato di scriverle per augurarle una buona permanenza ed una pronta guarigione. In virtù dell’incarico di Sindaco che le è stato da poco conferito, le chiedo di avere un’attenzione particolare nei confronti di questo ospedale. Nel reparto in cui mi trovo, il personale medico e paramedico si è mostrato abbastanza disponibile ad ascoltare noi “piccoli” pazienti e a soddisfare ogni nostra esigenza. Durante questa interminabile “avventura ho avuto il piacere di conoscere ragazzi e ragazze volontari che ogni tanto sono venuti a farci compagnia. Esiste inoltre un’associazione fondata da alcuni genitori di bambini qui ricoverati che hanno messo a disposizione per i genitori che, come i miei, non sono residenti qui a Roma una “Casa Accoglienza” dove poter alloggiare. Infine, io vorrei invitarla a farmi visita prima di essere dimesso così potrà constatare di persona ciò che ho scritto. E così finito il mio periodo di degenza, sarò lusingata di raccontare ai miei amici questa esperienza.
A presto
Anna


Sempre “Anna”, si è fatta portavoce di tutti i suoi piccoli amici del reparto, sintetizzando in 20 punti i
“ Consigli per sopportare una degenza lunga”
1) Mai scoraggiarsi.
2) Mai contare i giorni.
3) Mai sentirsi abbandonati.
4) Mai essere tristi.
5) Mai dire “Beati gli altri”.
6) Mai sentirsi diversi dagli altri.
7) Mai sentirsi minori rispetto agli altri.
8) Non incantarsi davanti l’orologio.
9) Non dubitare sui dottori (xke non sanno quello che fanno).
10) Mai chiudersi in se stessi.
11) Aprirsi verso gli altri.
12) Scambiarsi gli indirizzi e i numeri di cellulare con i degenti.
13) Fare squilli durante gli attacchi di noia.
14) Fare amicizia con i mini degenti del reparto.
15) Inviarsi bigliettini tra i degenti.
16) Essere pazienti (in tutti i sensi).
17) Leggere libri (di qualsiasi genere).
18) Essere ottimisti.
19) Rendersi simpatici.
20) Cercare di affezionarsi ai bimbi piccoli anke se a volte vorresti dire addio alla tua vecchia CAMERA.
Buona degenza a tutti.
Anna
Sono sicuro che questo piccolo decalogo aiuterà tutti i bambini a trascorrere quanto più serenamente possibile il proprio periodo di ricovero nel reparto di Neurochirurgia Infantile e soprattutto aiuterà noi dell’Associazione a capire meglio come fare i volontari



Lettera inviataci da Daniele B. e Gianluca S.
UNA GIORNATA NEL REPARTO DI NEUROCHIRURGIA INFANTILE.
La giornata inizia alle ore 7.00/7.30, orario flessibile.
Daniele viene svegliato dal papà e Gianluca si sveglia da solo.
Poco dopo sentono arrivare il carrello della colazione: Daniele riconosce il rumore delle ruote del carrello e Gianluca si alza per aprire la porta. La colazione viene portata dall’infermiera o dall’Ota, che dice “buon giorno, come state oggi? Cosa volete per colazione?” Latte e caffè con fette biscottate per Gianluca, solo latte per Daniele che poi aggiunge il Nesquik. Ed ecco pronte due grosse tazze gialle per questi ragazzi. Daniele e Gianluca si siedono sul letto e i genitori aprono il vassoio del comodino. Dopo aver fatto colazione, i genitori riportano le tazze sul carrello…ma sorpresa! C’è la colazione anche per i genitori. Il papà di Daniele e la mamma di Gianluca prendono un caffè zuccherato con fette biscottate. La colazione dura poco e per fortuna la televisione è ancora spenta, ma ancora per poco!
Poi arriva il momento di andarsi a lavare, bisogna fare in fretta prima che arrivi Anita, la signora delle pulizie. Gianluca è il primo ad andare in bagno, Daniele è così gentile che gli cede ben volentieri il posto. Dopo di che, ritornano a letto, abbandonandosi “come due sacchi di patate” stanchi e stremati… per non aver fatto niente!
La mamma di Gianluca propone di fare una passeggiata in corridoio, di sentire un po’ di radio o di fare un puzzle. Ma niente da fare, la stanchezza (e la noia) prevale su tutto.
Quindi… non rimane che accendere la televisione e aspettare il momento clou della giornata: il pranzo.
Per i genitori, invece, è l’incontro con i medici il momento più importante: la visita medica passa ad orari diversi.
Improvvisamente, un gruppo di dottori e infermieri circonda il letto di Daniele e Gianluca, facendo loro domande dirette, perché sono grandi! Gianluca e Daniele vorrebbero che i dottori parlassero di più con loro, che dessero loro più spiegazioni e soprattutto che gli dessero una risposta ben precisa ad una domanda che li assilla: “quando possono ritornare a casa?”
Quando è conclusa la visita Daniele e Gianluca ri-sprofondano nel letto continuando a vedere la televisione.
Dopo la visita arrivano le infermiere a rifare il letto. A quel punto Daniele e Gianluca sono costretti ad uscire dal letargo e ad accomodarsi nella poltrona posta accanto al letto. Dopo essere ritornati sul letto, indovinate cosa fanno? Guardano la televisione. Il massimo del divertimento e delle sforzo è quando vengono chiamati per fare una visita specialistica, una TAC ecc. Questa è l’unica occasione per uscire dal reparto. Daniele e Gianluca si dispiacciono che non possono scendere con le ”proprie gambe” e sono costretti ad avvalersi di una sedia a rotelle. Gianluca se potesse, ne farebbe a meno volentieri.
Una volta ritornati in stanza, il letto diventa un miraggio e di nuovo la televisione prende il sopravvento.
Finalmente arriva l’ora del pranzo, sentono subito il rumore del carrello e quell’odore inconfondibile. Dalle 11 di mattina Gianluca aspetta questo momento e in pochi minuti il pranzo è terminato. Un voto al cibo: Buono!
Finito il pranzo, si lavano le mani e ripiombano nel letto per fare un lungo pisolino di due ore, d’altronde dice Gianluca, “non abbiamo niente da fare”.
Arriva così quella parte della giornata che non passa mai: il pomeriggio.
L’unico vero diversivo sono le telefonate degli amici, dei parenti e qualche visita. Poi basta, non succede più nulla. A questo punto, qualsiasi programma televisivo va bene e Gianluca si rimette alle scelte televisive di Daniele.
Poi finalmente arriva la cena. Anche questo pasto viene consumato rapidamente.
In realtà questo appetito è dovuto ai farmaci che vengono loro somministrati. La mamma di Gianluca precisa che in ospedale il figlio mangia anche le mele, cosa che a casa non è mai successo!
La televisione li accompagna durante e dopo la cena fino al sopraggiungere del sonno. Daniele e Gianluca dormono tranquillamente ma i genitori riferiscono che la notte non è così tranquilla e silenziosa. Il pianto dei bambini e il camminare degli infermieri movimentano la notte. Anche l’occhio del genitore per controllare la flebo impedisce di fare un sonno continuo.
E poi arrivano le 7.00 di mattina… e la sveglia.



Abbiamo ricevuto dal nostro amico Andy Luotto

la lettera che riportiamo integralmente
(La redazione di “oltre IL DECIMO PIANO” ringrazia commossa non avendo alcun commento da fare)


Il primo pensiero che mi venne in mente dopo essere stato informato ed istruito su “ali di scorta” e’ stato l’elenco di john lennon nella canzone “imagine”.
“ Ali di Scorta” dovrebbe stare in quell’elenco.
Il raduno per l’associazione a’ stato piacevole per tutti noi: mio figlio ha subito il suo primo concerto classico, mia moglie ha incontrato vecchi amici, e non ha dovuto preparare la cena, io ho strappato qualche risata rendendomi utile ad una buona causa.
Andando via tanti sorrisi, abbracci e promesse, ognuno di noi si e’ sentito piu’ responsabilizzato, piu’ buono, piu’ protetto.
Tutti noi insieme abbiamo realizzato…….
Tornando a casa ho ascoltato “imagine” 35 volte di seguito e mi sono convinto che “ali di scorta” e’ in quell’elenco.
Non so che interpretazione dare a questo mio pensiero, se vi va ascoltate la canzone e mettetevi in contatto con me!!!
Sicuramente ci sara’ da discutere, male che va avrete ascoltato della buona musica.
Vostro amico
ANDY



Abbiamo ricevuto dalla Ex Caposala della Neurochirurgia Infantile,
Sig.ra Antonia Sileno
la lettera che riportiamo integralmente
(La redazione di “oltre IL DECIMO PIANO” ringrazia commossa)
Gentilissima Associazione “Ali di Scorta”,
sono davvero lusingata di essere stata insignita del titolo “Socio Onorario” della vostra, o meglio, ormai nostra Associazione.
Da quando “Ali di Scorta” esiste è nato, per la Neurochirurgia Infantile, un nuovo e vivo interesse che rinfranca ed incoraggia chi, come noi, ha lavorato, lavora e continuerà a lavorare per ed a fianco dei bambini e dei loro genitori.
Io “vado”, perché questa è l’evoluzione naturale della mia vita. Vado, lasciando un po’ del mio cuore che, in fondo, è il cuore di una mamma; la mamma di questo reparto. L’ho cresciuto, in questi anni, con tutto l’amore e l’impegno che ho potuto profondere. Adesso questa mamma sa che è giunto il momento che il figlio intraprenda la propria strada, ed il grande disagio causato dal distacco, che pure è presente, è lenito dal sapere che “il mio figliolo” avrà dei buoni compagni di strada: voi. Le necessità di chi soffre sono, difatti, innumerevoli e non c’è mai numero di mani “Ali” sufficiente a soddisfarle.
Grazie di vero cuore, infine, per la stima che avete sempre dimostrato nei miei riguardi; mi ha consentito di superare ogni fatica.
Un caldo abbraccio. Antonia Sileno
Roma, 2 Giugno 2000



Abbiamo ricevuto dal Sig. Ferruccio Amendola
Il messaggio che riportiamo integralmente
(La redazione di “oltre IL DECIMO PIANO” ringrazia commossa)

Nel cinema quando un attore è gradito al pubblico si usa l’espressione: “buca lo schermo”. Nel doppiaggio diciamo: “una voce che arriva al cuore”. Io spero di avere questo tipo di voce perché più volte mi sono prestato per campagne in favore di persone che soffrono, che hanno bisogno del nostro aiuto, della nostra presenza. Se riuscirò ad arrivare al cuore anche di un solo spettatore fra tutti quelli che mi ascoltano, sarò felice; Vorrà dire che anch’io avrò aggiunto una piuma a quell’ala di scorta.
Ferruccio Amendola



Vite che si intrecciano
Ci troviamo oltre il decimo piano, reparto oncologia pediatrica del policlinico Gemelli.
Prima esperienza di volontariato, curiosi di conoscere, curiosi di sapere a cosa saremo andati incontro.
Primeggia il blu cobalto… L’ambiente è caldo e confortevole.
Conosciamo Sofia, malata di tumore. Ha circa nove anni.
Siamo tutti nervosi, non riusciamo a parlare, restiamo in silenzio.
Le domande sono tante: ne sono all’altezza? Riuscirò a capirlo ?
Vorrei sentire il suo dolore per aiutarlo.
Gli altri si dirigono altrove. Cerchiamo i vari reparti, un’impresa ardua !
Ci troviamo di fronte ad un “corteo di cuccioli impazziti” ci hanno incaricati di farli divertire.
Che facciamo ?
Improvvisiamo un teatrino scadente, a dire il vero poco divertente… però…. I bambini ridono !
Continuiamo a preoccuparci quando invece loro vogliono solo evadere e sognare.
Basta poco: la semplicità e la genuinità.
E’ un’esperienza profonda, loro amano ogni singolo gesto o sguardo, ci guardano attoniti, come se avessimo
Il teatro nel sangue.
Ci hanno resi più grandi.
Ogni uomo nella propria vita ha delle aspettative e cerca di non deluderle.
Noi avevamo delle aspettative…. Anche i bambini.
Sono aspettative differenti, noi speriamo di avere gli “eventi” favorevoli, loro “sperano” di cambiarli.
Classe 3° Liceo Linguistico Europeo
Sacro Cuore
Trinità dei Monti



Abbiamo ricevuto da Simona Izzo
Il messaggio che riportiamo integralmente
(La redazione di “oltre IL DECIMO PIANO” ringrazia commossa) Voglio ringraziarvi per aver dato le ali alla mia voce, per averla resa utile, permettendomi così di fare qualcosa per gli altri.
A presto.
Simona Izzo



Lettera inviataci da Assunta Canada-Scepì (mamma di Maria Letizia)

Il mio grazie di cuore va a tutto il reparto di Neurochirurgia Infantile dell'Ospedale "A. Gemelli" di Roma.
Solo un anno fa cominciava il mio terribile incubo: in un impercettibile attimo la mia vita è stata stravolta dalla malattia che ha colpito la mia Maria Letizia. Niente più è stato come prima; l'unico pensiero che occupava la mia mente era costantemente rivolto a mia figlia: tutto il resto aveva perso importanza. Il dolore e la paura di perderla immobilizzavano ogni cellula del mio corpo, eppure una forza nuova ed inesauribile mi permetteva di andare avanti con caparbietà, senza mai fermarmi. Dopo tante angosce e diagnosi inaccettabili, finalmente siamo approdati al Gemelli di Roma, dove, per noi, si è riaccesa la flebile fiamma della speranza. Durante l'intervento e il periodo di degenza post-operatoria tutto il personale, medico ed ausiliario, è stato fondamentale per la guarigione di Maria Letizia. La insuperabile competenza professionale dell'équipe medica l'ha aiutata a stare meglio fisicamente, mentre gli affettuosi sorrisi, che ogni giorno ci regalavano gli infermieri, e non solo, ci ha dato conforto e sollievo nei momenti difficili che abbiamo dovuto affrontare: non ci siamo mai sentiti soli! Ora il peggio è passato, come si suol dire, ma io sento forte il bisogno di ringraziare tutti coloro che mi hanno regalato l'impagabile possibilità di poter ancora godere della voce, dei sorrisi e della melodiosa musica della mia dolce Maria Letizia. Mio grande desiderio è che queste mie parole possano dare conforto e soprattutto riescano ad accendere la speranza e la fiducia nella vita in tutti coloro che stanno vivendo una esperienza simile alla mia.
GRAZIE!!!



Lettera inviataci da Anna Rita Speranza (mamma di Flavia)


Succede così, all'improvviso, che il destino ti recida le ALI, con cui io e la mia famiglia volavamo tranquilli nel cielo della vita. Una vita senza grandi pretese, semplice, scandita da ritmi abitudinari, ma preziosa perché consapevoli che, una vita così semplice era il segreto per un "vivere felici". Poi ad un tratto, la malattia della nostra piccola Flavia ci catapulta in un mondo lontano dal resto della famiglia, un mondo fatto di dolore, di sofferenza e di piccole speranze troppo spesso deluse. Così tutti i momenti trascorsi prima della disgrazia diventano di colpo importanti: la colazione veloce la mattina, la scuola, il lavoro, il ritrovarsi insieme per la cena, le liti, le preoccupazioni; sono attimi della vita che acquistano un gran valore perché la croce da portare in quel momento è mille volte più pesante. E la vita diventa un calvario fatto di sale operatorie, sale di rianimazione, medicazioni, chemioterapie e complicanze varie e soprattutto diventa un continuo chiedersi che senso abbia tutta quella malinconia in fondo agli occhi di quei bambini. Ma....anche se ci siamo sentiti come dei piccoli uccelli feriti, in mezzo a tutta quella sofferenza, abbiamo trovato che ci ha donato un paio di "ALI di SCORTA". Abbiamo trovato una casa, che più che un posto dove poter dormire, era un luogo dove quando ci si ritrovava insieme, il dolore di ognuno era condiviso con gli altri, cos' da sentirsi un po' sollevati dal proprio fardello. Ci sentivamo di essere come a casa propria: una cena da preparare, i panni da lavare e così via. Abbiamo trovato persone disposte ad ascoltarci e comprendere alcuni dei tanti perché, senza farci andare fuori di testa. Abbiamo trovato personale e medici disponibili, umani, sempre pronti a infonderci coraggio. Ma soprattutto abbiamo trovato in queste persone la forza per andare avanti e non autocommiserarci. Io insieme a mio marito e alle mie figlie voglio ringraziare dal profondo del cuore queste persone... Grazie per averci donato un nuovo paio di "ALI" che anche se di "Scorta" ci hanno permesso (in maniera un po' goffa) di continuare a volare nel cielo della vita e poter così un giorno giungere in quel posto bellissimo dove si trova ora "il mio piccolo Angelo".



Lettera indirizzata ad "Ali di Scorta" da Settimio Braghetti e Donatella Miconi (genitori di Daniele).
(Brecciarola, 26 agosto 2003)
Non avendolo potuto fare nella serata del 7 luglio 2003 alla quale avete presenziato vi rimettiamo un resoconto dettagliato dello svolgimento della manifestazione con un breve pensiero composto da un'amica sul conto del nostro Daniele. Con l'occasione inviamo anche un personale ricordo da noi composto nell'agosto dello scorso anno nel quale è evidenziato il modo con cui Daniele ha vissuto la sua breve esistenza e il modo con cui ha affrontato la malattia. Ringraziandovi per la partecipazione, porgiamo affettuosi saluti.
Brecciarola (CH) 7 luglio 2003










[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/23/2009 12:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

GRAZIE...GRAZIE....GRAZIE....
A Natale, tutto è possibile!!!
Di Sandro Fedele

Quando glielo abbiamo proposto pensavamo di doverli convincere, di dover tirar fuori frasi del tipo “in nome della nostra amicizia… è Natale… è un’opera buona, un bel gesto”, avevamo elaborato una bella tattica di persuasione, pronti ad aggirare probabili obiezioni e risolvere i problemi legati al tempo e alla disponibilità di due personaggi famosi come Luca Laurenti e come Annalisa Mandolini, invece, niente di niente, neanche mezza parola di troppo.
Solo quella semplice domanda: “Ci venite a fare Babbo Natale per i bambini nei reparti di Neurochirurgia Infantile e di Oncologia Pediatrica del Gemelli ? e la loro semplice risposta: “si”.
Troppo facile. Eravamo felici ma dentro, il dubbio che quel sì fosse la maniera più veloce per toglierci di torno, era sempre più forte; e invece a quel si è seguita solo una precisazione: “lo facciamo solo per i bambini, niente Televisione o giornali, promesso ?”
D’un colpo via tutti i dubbi: non solo Luca e Annalisa sarebbero venuti ma avevamo anche la certezza che sarebbe stato un incontro semplice, intenso, per portare qualche regalo sì, ma soprattutto un po’ di serenità, un po’ di gioia, amicizia, calore umano, abbracci e tanti sorrisi. Ecosì è stato: Grazie Luca e grazie Annalisa.

B.A.S.
UNA BANCA PER DARE E NON PER RICEVERE
una bella iniziativa che i nostri Soci ed amici potranno ripetere nella propria Parrocchia o nella Scuola dei propri figli
Come fare per rendere concreto l’invito di Gesù verso il prossimo? Come creare l’occasione di darsi da fare in prima persona per qualcuno, anche se hai 6, 7 oppure 8 anni? Con queste domande nella testa siamo venuti a conoscenza dell’esistenza di “ALI di SCORTA” e di tutte le persone che esistono dietro questa sigla e di tutte le persone a cui essa si rivolge. Un universo ignorato o quasi, a pochi passi dalle nostre case. Ecco allora l’occasione, ecco concretizzarsi davanti ai nostri occhi il “prossimo”. A questo punto non resta che coinvolgere tutti i bambini della parrocchia.
Abbiamo creato allora la “BAS Banca Ali di Scorta” pronta a raccogliere i nostri risparmi. Ma quali risparmi visto che i bambini fortunatamente ancora non devono lavorare? Facciamo lavorare anche loro! Ecco allora la Busta-paga per ogni bambino.
L’iniziativa della Busta-paga vuole aiutare i bambini ad assumersi personalmente l’onere di aiutare il prossimo, senza attingere ogni Domenica dal borsellino di papà e mamma. “Allora mamma, quanto mi dai se mi impegno ogni giorno ad apparecchiarti la tavola (o qualsiasi altro piccolo impegno, basta che sia quotidiano)? Stabilito il compenso, ogni giorno i bambini scrivono sulla Busta-paga il lavoro svolto e quanto hanno guadagnato. Alla domenica, chiudono la Busta con dentro il denaro e versano il tutto dentro lo sportello automatico della BAS, operante nella nostra chiesa durante la Messa delle 9,30. Confidiamo alla fine della Quaresima (cinque settimane di duro lavoro!) di aver raggiunto il nostro obiettivo.
Ci siamo poi preoccupati di rendere un po’ più personale questa iniziativa e abbiamo affiancato allo sportello della BAS una cassetta delle lettere: i bambini sono stati invitati a scrivere ai loro fratellini ospiti del reparto, inviando loro qualunque cosa possa contribuire a farci sentire tutti meno soli. Nel momento in cui scrivo siamo ancora all’inizio ma già si avverte una certa emozione, sia per la Busta-paga che per le letterine. Anche le scuole hanno aderito all’iniziativa.
Speriamo e preghiamo che si riesca a raggiungere l’obiettivo proposto (l’acquisto del macchinario SC 6002) ma soprattutto che si riesca a raggiungere il cuore dei nostri bambini perché crescendo, non dimentichino mai che siamo tutti il prossimo di qualcuno.
Parrocchia Nostra Signora di Guadalupe.

Musica per un sogno
(di Rachele Burkhard Lattari)
Nella splendida cornice della Chiesa di S. Ignazio di Lojola, a Roma, ha avuto luogo il 22 giugno scorso un concerto con musiche di Antonio Vivaldi e W. Amadeus Mozart, eseguito dal Coro e dall’Orchestra della Cappella Musicale di S. Maria in Via. La serata, organizzata dall’Associazione “Ali di Scorta”, era destinata alla raccolta di fondi per l’acquisto di un Neuronavigatore, da donare al Reparto di Neurochirurgia Infantile del Policlinico Gemelli: si tratta di una serie di attrezzature scientifiche, chirurgiche, diagnostiche e da un insieme di programmi di computer che permettono di ricostruire in tre dimensioni la struttura del cranio, dell’encefalo e dei vasi, basandosi sulla TAC e sulla RM.
Livia Azzariti, medico essa stessa oltre che conduttrice televisiva, ha introdotto la serata dando la parola al Prof. Concezio Di Rocco ed al Presidente dell’Associazione Sandro Massimo.
Il Coro e l’Orchestra diretti dal Maestro Stefano Sabene, hanno emozionato la platea con il “Gloria in Re maggiore RV 589”, con l’“Eine Kleine Nachtmusik K 525”, con l’“Ave Verum K 618” ed il “Laudate Dominum K 339”.
Le testimonianze di ospiti d’onore, come Simona Izzo e Riky Tognazzi, hanno preceduto la toccante performance di Paola Quattrini, che ha recitato un brano di Massimo Bontempelli.
Numerosissime le personalità presenti appartenenti al mondo diplomatico, istituzionale, politico, medico, che hanno a lungo applaudito gli artisti che hanno voluto mettere il loro talento al servizio di una iniziativa straordinaria che vede ancora una volta “Ali di Scorta” a fianco di coloro che soffrono.
A questi l’Associazione offre aiuto concreto ma, prima ancora, comprensione, condivisione della sofferenza, vicinanza, certa che solo se tutti noi faremo nostro il dolore degli altri – con un lavoro innanzi tutto d’amore – una forza nuova ed una luce nuova illumineranno i nostri atti e, attraverso il dolore delle famiglie che devono passare attraverso la prova durissima della sofferenza di un bambino sarà un po’ alleggerito.
E’ stata un’esperienza che ha allargato il nostro cuore.

Lazio
Campione nello sport e nella solidarietà
L’Associazione “ALI di SCORTA” ringrazia il Presidente Sig. Sergio Cragnotti, l’Amministratore delegato Dott.ssa Elisabetta Cragnotti e l'intera Società Sportiva Lazio S.p.A. per il gesto di altissima sensibilità dimostrato, offrendoci una percentuale sull’incasso della vendita dei biglietti delle partite di Coppa dei Campioni e di Coppa Italia per la stagione calcistica 2000/2001.
Ai calciatori, e a tutta la Società giunga la nostra riconoscenza e i nostri auguri unitamente a quelli dei piccoli malati per il successo chetutti loro meritano nelle varie competizioni che li vedrà impegnati.

Esempio di umanità e generosità
La Redazione di “Oltre il DECIMO PIANO” e l’Associazione “ALI di SCORTA” approfitta di questo spazio per portare all’attenzione dei nostri numerosi lettori il gesto di altissima umanità, generosità e di assoluto valore sociale che la Famiglia ROBUSTELLI ha fatto di recente, in occasione della perdita improvvisa del proprio figlio, decidendo in un momento di particolare sofferenza e dolore, di donare gli organi di GAETANO, permettendo ad altre persone di continuare a fare progetti di vita.
A questa Famiglia giunga tutta la nostra comprensione e un particolare ringraziamento per quanto hanno saputo fare in un momento particolarmente delicato.
Grazie a te Gaetano e a tutta la tua Famiglia.

GRAZIE


Mille volte grazie alla Società DEMOND Demolizioni Industriali di Mestre che in occasione del Natale 2001 e 2002, ha devoluto un generoso contributo all’Associazione
“ ALI di SCORTA”.
Grazie alla Sig.ra Paola Giorcelli, alla Sig.ra Mitra Afrashteh, ai Signori Francesco e Rosanna Leone che, con sentita partecipazione, sono al nostro fianco in ogni occasione.
Grazie al Roma Fans Club “MAGLIA GIALLOROSSA” e alla Presidente nostra amica Sig.ra Mariella Quintarelli che per fine anno 2001 ha organizzato una lotteria per “Ali di Scorta” mettendo in palio La maglietta di Damiano Tommasi, le scarpette di Gabriel Batistuta e i guanti di Francesco Antonioli.
I nomi dei vincitori dei preziosi trofei sono stati inseriti nel comunicato stadio del 6 Gennaio 2002 e letti durante la trasmissione “91° minuto” cheva in onda ogni lunedì dalle ore 20,15 alle ore 22,15 sull’emittente “Televita”.

Grazie alla “MICROSOFT” Centro Direzionale di S. Felice – Palazzo A – Via Rivoltana, 13 – 20090 Segrate (MI), che ha fatto una significativa donazione ad “Ali di Scorta”, consentendoci di intraprendere una ristrutturazione della sala giochi del reparto di Neurochirurgia Infantile del Policlinico Gemelli.
Grazie a:
“ MEDIASET – Canale 5” ed ai conduttori PAOLO BONOLIS e LUCA LAURENTI
“ RADIO RAI – Diversi da chi” e a Fontana Giovanni
“ T9 e al conduttore MICHELE PLASTINO
“ TELEVITA” e all’Editore F. LATTANZI
“ RADIO PARADISE”
“ Roberto De Angelis” conduttore di “91° Minuto” su TELEVITA e di Radio Paradise
“ RADIO DIMENSIONE SUONO”
“ RADIO RADIO”
per le preziose opportunità accordateci in concomitanza con eventi pubblicitari dell’Associazione e per gli spazi concessi nel corso delle varie trasmissioni che ci hanno consentito di raggiungere con i nostri messaggi un grande numero di ascoltatori.
Grazie a SIMONA IZZO e RIKY TOGNAZZI per l’amicizia e l’aiuto accordatoci in numerose occasioni come i concerti e la registrazione di alcuni spot pubblicitari.
Grazie a LIVIA AZZARITI, DANILA BONITO, PAOLA QUATTRINI GIULIANA LOJODICE e ANDY LUOTTO per la preziosa disponibilità dimostrata in occasione di alcuni concerti organizzati dall’Associazione.

Grazie al Maestro STEFANO SABENE e a tutti i suoi coristi e musicisti che inogni occasione hanno offerto la loro preziosa disponibilità, consentendocila realizzazione di eventi musicali straordinari apprezzati da un numeroso pubblico.



MATRIMONIO E SOLIDARIETA’
In un momento che tradizionalmente corrisponde alla felicità, a programmi di vita futura, a progetti pieni di aspettative e di immagini felici è poco consueto pensare a chi invece sta attraversando gli stessi momenti immerso in una realtà ben diversa e piena di incognite, di sofferenza, di scarse certezze su un possibile futuro, come i bambini di ALI di SCORTA e le loro famiglie.
Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli ancora una volta ci hanno stupito per la loro umanità e sensibilità, donandoci il ricavato dei diritti fotografici del matrimonio, che verranno utilizzati per coprire le spese necessarie al funzionamento della “Casa Accoglienza” per i prossimi sei mesi.
Auguri per una vita serena e piena di eventi meravigliosi agli amici Paolo e Sonia a nome dell’Associazione e di tutti i bambini che essa rappresenta.
GRAZIE!!!



La Parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe per
“ ALI di SCORTA”
Un’intera comunità parrocchiale a sostegno delle iniziative della nostra Associazione. Succede nella parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe dove il parroco Don Stefano appena saputo dell’apertura della “Casa Accoglienza” situata proprio nel territorio parrocchiale nei pressi del Gemelli, ha proposto di dedicare tutta la quaresima alla raccolta di fondi per “Ali di Scorta”.
Domenica 12 Marzo l’iniziativa è stata presentata durante la Messa dei ragazzi, proprio perché l’impegno per aiutare dei bambini meno fortunati e le loro famiglie partisse proprio dai più giovani e arrivasse poi a coinvolgere gli adulti. La presentazione di “Ali di Scorta”, dei suoi progetti, l’apertura della Casa Accoglienza e la proposta di dedicare l’intera Quaresima a tutto ciò è stata accolta da un lungo e scrosciante applauso e la raccolta di offerte è subito iniziata spontanea alla fine della Messa.
Ma quello che vedrà coinvolti i ragazzi della comunità parrocchiale è qualcosa di veramente unico e speciale: ad ogni bambino e bambina, ragazzo e ragazza è stata consegnata quella che Don Stefano ha definito “la busta paga settimanale”: Ognuno così, mettendosi a disposizione della propria famiglia per i servizi che quotidianamente si possono svolgere a casa, “pretenderà” dai genitori un compenso che metterà nella busta che verrà poi consegnata la domenica a Messa: un tot per sparecchiare, un altro per lavare i piatti, un altro ancora per mettere in ordine la propria camera ecc.
Ai ragazzi l’iniziativa piace perché si sentono utili e responsabilizzati, ai genitori piace perché otterranno con un piccolo contributo quello che di solito non ottengono e a noi di Ali di Scorta piace ancor di più perché così facendo non si raccolgono solo dei fondi ma si crea una sensibilità diffusa e operante nei confronti dell’Associazione e più in generale per chi ha bisogno del nostro aiuto. Grazie Don Stefano: i frutti dell’iniziativa sono già sotto i nostri occhi, tanti altri non tarderanno ad arrivare. Vi terremo informati.
Sandro Fedele

Il cuore grande di Fiuggi
Un’intera comunità scolastica e non solo a sostegno delle iniziative della nostra Associazione. Succede a Fiuggi con gli studenti, le maestre e le famiglie che hanno organizzato per Ali di Scorta la vendita di fiori nelle varie piazze della cittadina.
Nella foto si può vedere schierata la squadra di ragazzi che con incredibile abilità si avvicinavano a tutti i passanti spiegando il significato dell’iniziativa e costringendo tutti ad acquistare una piantina.
Questi nostri piccoli amici hanno anche confezionato una quantità di fiori di carta che pure sono stati venduti con enorme soddisfazione dei genitori e delle maestre della Scuola.
Il clima gioioso ed euforico di questa piccola iniziativa, non ha impedito a questi giovani amici di percepire l’importanza e la grandezza del loro gesto, avendo preso coscienza di realtà spesso sconosciute che hanno bisogno di comprensione ed aiuto.
Sono piccole iniziative come quella compiuta a Fiuggi che unite a tante altre potranno consentire l’impiego sempre maggiore di risorse, nella speranza di offrire a tutti i bambini con malattie, malformazioni e neoplasie cerebrali, un futuro con qualche speranza in più.
L’Associazione “Ali di Scorta” è profondamente riconoscente verso tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativaed in particolare verso i bambini, le maestre ed il nostro amico Piergiorgio.



Gli amici di Rieti
Un’intera città si è stretta vicino ad una famiglia di Rieti messa a dura prova da un avvenimento terribile che tra le altre cose li ha portati a conoscere il reparto di Neurochirurgia Infantile del Policlinico Gemelli.
Tutti gli amici di questa famiglia, hanno trasformato il critico avvenimento in numerosi gesti di solidarietà e di speranza realizzando un parco giochi nella città di Rieti e donando a diversi ospedali soldi e attrezzature per migliorare e rendere meno critica la permanenza dei bambini nei reparti pediatrici.
Ad “ALI di SCORTA” nel corso della commovente cerimonia di inaugurazione del parco gioghi ed alla presenza del Sindaco di Rieti e di tutte le autorità è stato consegnato un generoso assegno circolare che verrà utilizzato per la ludoteca in corso di realizzazione nel reparto di Neurochirurgia Infantile del Policlinico Gemelli.
Alla famiglia, alla città di Rieti ed al nostro amico Fabrizio inviamo i nostri più sentiti ringraziamenti e la nostra infinita riconoscenzaper il gesto di altissima sensibilità compiuto.


“ UNIVERSO MINORI”
percorsi per un nuovo umanesimo
Straordinarie le testimonianze della dott. Nicoletta Dentico di medici senza frontiere dall’Angola, della dott. Emma Fantozzi dall’Albania, della dott. Colette Kitoga dal Congo, racconti di miserie, di malattie, di guerra, di morte, rapporti di crudeltà e di sopraffazioni verso i minori. Le esperienze riferite dalla dott. Maria Pia Garavaglia presidente della Croce Rossa in vari paesi del mondo impongono riflessione e volontà di azione ad ognuno. Tutti gli interventi di altissimo valore professionale ed umano hanno evidenziato un filo comune che lega tutte le attività volte al rispetto dell’uomo, di qualsiasi uomo, dei suoi diritti fondamentali. Rinnovato l’impegno della Caritas, dell’Unicef, dell’Opam della Società S. Vincenzo, dell’Associazione Ali di Scorta, del Sermig Arsenale della pace di Torino, di tutte le Associazioni presenti che operano a favore dei deboli.
Si ringraziano, Il Sindaco, On. Veltroni, l’Assessore Raffaella Milano tutti i relatori e i partecipanti all’evento, per la loro affettuosa e significativa presenza. Si ringrazia il Prof. Tullio Visioli che ha guidato il coro dei bambini del Testaccio che ha dato un tono di allegria, di gioia,di tenerezza alla chiusura della manifestazione.



Seminario
“ UNIVERSO MINORI”
percorsi per un nuovo umanesimo
(insieme per costruire)
CONCLUSIONI
La situazione in cui siamo destinati a vivere esige un riordinamento della coscienza e delle metafore attorno alle quali si organizza la conoscenza. La tecnologia ha modificato l’ambiente delle percezioni umane, le coordinate della realtà nel cui ambito apprendiamo e ordiniamo i dati sensibili. L’esperienza non si presenta in forma lineare, in sequenza casuale ma in campi ed interazioni simultanee. Le relazioni umane sono diventate più diffuse, la ripercussione degli avvenimenti molto rapida: ogni conoscenza impegna quindi ogni uomo ad uno sguardo più ampio, ad una lettura comparata spogliata da pregiudizi e presunzioni, all’esercizio più esteso dell’amore. L’amore è una categoria morale, è la prima fonte produttiva di conoscenza. Stabilire il carattere del mondo futuro sarebbe del tutto arbitrario e fallace, non possono esserci indicazioni di percorso sicure per leggere e trasformare la realtà. Per una materia così vasta, così incerta, sono stati formulati nel corso del tempo progetti e definizioni. La verità assoluta non può essere raggiunta, non è un punto di vista. La distanza tra il problema ed una soluzione possibile può essere colmata con la vita di ognuno. La terra intera è cosparsa di ruderi di civiltà ed il residuo incombustibile è il dolore che nasce soprattutto dalla profanazione e dal sacrilegio che soltanto l’uomo, tra tutte le creature, può infliggere. Il dolore è l’ordito su cui è intessuta la trama della nostra civiltà. Tuttavia una corrente sotterranea, che passa inosservata a quanti sono catturati dalla banalità quotidiana, si muove con straordinaria potenza. Associazioni di varia identità, gruppi di individui anche con mezzi poveri si adoperano generosamente e con sacrificio per garantire i diritti negati. L’idea di un nuovo umanesimo si fa strada nel lento processo storico, culturale, sociale e vuole animare una rinnovata spiritualità fondata su valori condivisi. Il nuovo umanesimo nasce da un uomo umile ed audace che riconosce la propria fragilità, che valorizza la dignità propria e dell’altro e offre esempio di operosità utile e feconda, di amore incondizionato. Un uomo sa offrire la sua piena disponibilità, situandosi accanto a tutti gli altri, nella dimensione collettiva, che in rapporto fattivo con le altre coscienze prosegue nella conoscenza delle manifestazioni dell’umano. Un uomo che considera il futuro come tensione e sotto la guida delle virtù naturali ha un retto criterio delle cose che fa con intelligenza e l’opera delle mani e delle braccia. “sono un costruttore di città, ho arrestato la carovana lungo la strada” dice Saint Exupery “ero solo un seme nel vento; sotterro il seme così che gli alberi di cedro possano crescere ad onorare l’Altissimo”. E’ necessario anche definire le cause che perpetuano l’aggressività, la miseria e le ingiustizie; al nostro fianco vivono generazioni mute che attraversano la vita portando con sé un grido inespresso: i deboli, i socialmente impotenti. E’ istintivo il ricorso alle Beatitudini: ma l’uomo ha delle responsabilità e le deve assumere qui ed ora.
Il prevalere dei falsi bisogni deve essere rimosso nell’interesse di tutti coloro la cui miseria è il prezzo della ricchezza dell’uomo felice. Praticare quindi la rinuncia, esercitare la libertà in modo da rompere solidarietà fittizie, abitudini psicologiche e sociali poco corrette. Vivere la relazione tra il lavoro ed il riposo dello spirito e della cultura, animando un rinnovamento che tenga conto delle diverse civiltà in reciproca interazione. Pensare dunque la complessità, esistono tanti mondi e nessuno di questi può levarsi a simbolo di tutti gli altri. Tutelare la vita che nasce. Ciascuno nascendo crea il mondo perché ciascuno è un mondo da rispettare: onorare i piccoli, gli indifesi, i poveri, gli abbandonati. Esistono malattie spirituali nella civiltà che ci riguarda date dal logorio, dalla stanchezza; l’uomo è devitalizzato, anche sotto apparenze brillanti si celano la noia, l’impotenza, il nulla. Ed è un nulla che non nega niente e non si rivolta contro niente. L’uomo sano ha la responsabilità di concludere l’opera della creazione, organizzando le proprie finalità. L’universo è un ambiente dotato di senso in cui tutto mantiene la relazione: non è permesso sconvolgerne gli equilibri. Nella sua finitezza l’uomo è chiamato ad essere mediatore, tendendo ponti dialettici, dando un significato ad ogni accadimento per nuove forme di esistenza, in un processo che inglobi conservazione e progresso, stabilità e divenire, coordinati e integrantesi secondo le linee già tracciate da coloro che lo hanno preceduto. L’uomo può raggiungere verità oggettive solo attraverso l’incontro con le altre soggettività. “Sono un uomo e niente di ciò che è umano mi è estraneo”. L’uomo è l’unico essere che può elevarsi sopra se stesso, può dire no e disobbedire perché è capace di obbedire. La formazione dell’opinione della società di massa è nella quasi totalità un processo di corruzione. Il Papa denuncia la perdita della libertà di coscienza con l’uso cinico dei mezzi di comunicazione sociale. Il problema dell’educazione si impone. Intanto è buona norma non ritenersi mai definitivamente educati. Nessuno ha qualcosa da insegnare se non è disponibile al diverso da sé; anche l’oppositore è un educatore ed è occasione di esercizio di fecondo contrasto. E’ sempre in atto la tecnica della sfrontatezza per propagandare la menzogna; restituire valore alla verità è il progetto per eccellenza. La verità non come affermazione della propria soggettività, ma ricerca attraverso molteplici soggettività al fine di pervenire ad un incremento di verità. La verità ci rende liberi. Cultura è educazione alla libertà, all’indipendenza del pensiero anche se libertà è senza garanzie: l’uomo da millenni lascia tracce di affrancamento doloroso da ogni servitù. nella realtà presente esistono terribili schiavitù ai margini di una confortevole, levigata, democratica libertà. Cultura è lottare per la giustizia come virtù e religione. Siamo un filo essenziale nell’ordito del tempo, uomini carichi di debolezze e fragilità accomunati nella finitezza. Giustizia è portare avanti una forte idea di fratellanza, nel riconoscimento della sacralità di ogni uomo. Giustizia è praticare la collaborazione senza opposizioni e divisioni preconcette e confrontarsi sul modo di intendere il bene. Il presente è il tempo in cui la vita accade e siamo chiamati a riflettere ed agire. Fino a che le società moderne secerneranno miseria come prodotto del loro funzionamento, non può esservi riposo per l’uomo di coscienza. Nello spirito di conciliazione prodigarsi quindi per il bene comune. Leonardo Sciascia riferisce in una sua pagina che il più grande intrepido sentimento religioso è quello che nasce dalla distruzione dell’egoismo e aggiunge “l’egoismo delle razze, delle nazioni, delle chiese, delle classi, delle fazioni”. Rifarsi sempre ad un’etica universalmente riconosciuta è retto principio. C’è un’anima del tempo da comprendere in una verifica continua. L’esperienza spirituale deve essere un evento mondano e sociale nel rapporto vitale di tutte le religioni, delle diverse linee di pensiero. E’ solo a favore dei diseredati che ci è data la speranza. Muore l’individuo ma non il senso che ha voluto dare alla propria vita che resta ai compagni di umanità. Dove sussiste infine il problema della formazione, considerare la persona nella sua complessità indipendentemente dal suo manifestarsi. Una persona è molto più di quello che appare. O la propria coscienza è il luogo dove si ascolta l’altro, oppure è una coscienza che afferma se stessa: infinito è l’essere che si costituisce ed irripetibile. Aiutare chi è affidato alle nostre cure ad orientarsi sul modo di intendere il bene, sulla identificazione del valore. Incoraggiare l’immaginazione, la ricerca del significato delle cose attraverso la lettura attenta della realtà. Ogni educazione deve considerarsi fallita quando toglie originalità all'educato. Il cuore agisce nella sfera del piccolo, ogni incontro deve essere fonte di stupore, anche le cose hanno un’anima: educarsi ed educare a percepire l’ordine misterioso del creato. La nostra mente non è adeguata all’immenso, ma una parte di infinito ci è destinata anche in questa vita se riusciamo ad identificare ciò che non muta nello svolgersi del tempo, nelle metamorfosi naturali e storiche, nei rapporti umani. Contro ogni sofferenza coltivare una speranza ingenua, “la speranza bambina”. “Non avranno né fame né sete né li offenderà il sole e l’arsura, ogni lacrima dai loro occhi sarà asciugata”.
Nicoletta Oddo

[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/23/2009 12:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

UNA PARTE DELLE NS " ALI DI SCORTA"
Angeli


FAMIGLIA ADELIZZI, ADINOLFI MAURIZIO, ADRIANO SILVIA, AFRASHTEH MITRA, AGNELLI VITTORIO E MARIA PIA, AGNES MATILDE, AGOSTINELLI FIORELLA, AGOSTINI ELENA, AGOSTINI LIDA, ALBERTAZZI BARBARA, ALBERTAZZI FERDINANDO, ALEMANNO GIANFRANCO, ALESSANDRUCCI GIOVANNI E BEATRICE, ALEXANDER ORIETTA, ALFA DATI SRL, ALIMONTI FERDINANDO, ALIMONTI LISA, ALIUCCI MARIA, ALLEGRA MARIACONCETTA, ALTAMURA ANTONIO, ALVIANI ROSELLA, AMENDOLA FERRUCCIO, AMODIO FRANCESCA, AMOROSO MICHELE, ANDREINI LUCIA, ANDROWER FRANCESCA, ANELLO ROSARIO, ANGELINI PIETRO PAOLO, ANSELMO FILOMENA, ANZALONE FRANCA, APOLLARO EMILIO, FAMIGLIA ARAGOSA, ARCIDIACONO MARIO, ARCIERI MARIA TERESA, ARCIFA CAMILLO, ARTUSI ANTONIO, A.S. TOR DE CENCI, ASILO NIDO "MATTEO BARTOLI", ASSOCIAZIONE ABRUZZO FIERA, ASS. DONNA SALUTE, ASS. GENERALE ITALIANA SPETTACOLO, ASS. NAZIONALE CALCIO TV, ASS. "PETER PAN", ASS. DONATORI DEL SANGUE B.N.L., ASS. SPORTIVA DIVINO AMORE, ASSOGNA BINA, ASTENGO ANNA MARIA, ASTORICCHIO AGNESE, ATTANASIO IRMA, AVENATI MARIA RITA, AVENTIS REPARTO CONFEZIONAMENTO, AVOSSA ATTILIO, AZARIO LUIGI, AZZARITI LIVIA, BACCARINI CARLO E CVD, BACCHILEGA NIVES, BAFILE ELIGIO, BAFILE GINA E FIGLIE, BAFILE LEONELLA, BAFILE OLENIA, BAFILE VINCENZO, BAGGIO ELENA, BAGLIONI CRISTINA, BAIOCCHETTI FRANCESCO, BAIOCCHETTI PASQUALINO, BAIOCCHETTI ROBERTO, BAITELLI GIOVANNA, BAJ ETTORE, BALDASSARRI FRANCESCO, BALDASSARRI MAURIZIA, BALDASSARRI MAURO, BALDASSARRI LINO, BALLINI PIERGIORGIO, BANCA ANTONVENETA - Ag. 24 ROMA, BAR DUOMO DIPENDENTI, BARATTELLI BENEDETTO, BARATTELLI CHIARA,GIORGIO,CRISTINA E ALESSANDRA, BARATTELLI DOMENICO, BARATTELLI FELICE, BARATTELLI FILOMENA, BARATTELLI GIAMPIETRO, BARATTELLI GIOVANNA, BARATTELLI GIUSEPPE, BARATTELLI GIUSEPPINA, BARATTELLI GOFFREDO FRANCESCA E CRISTINA, BARATTELLI MIRELLA, BARATTELLI MAURO, BARATTELLI REMO, BARBAGALLO ALFREDO, BARBAGALLO FRANCO, BARBALISCIA ALESSANDRO, BARBATI ALESSIO, BARBERESI IVANA, BARCACCIA GIOVANNI, BARCHIESI MARIA LAURA e PIGLIUCCI MARCO, BARONE ANTONIO, BARONE LUIGI, BARTIROMO PIO, BARTOLUCCI AZZURRA, BASCIA' ANNA, BASILEO SILVIO, BASILICI MARIA CHIARA, BASSANI CARMELA, BASSANI SILVANA, BASTIANELLI, BATTAGLIA ILENIA, BATTAGLIA LUCIA, BATTILOCCHI GABRIELLA, B.B. - DE ANGELIS E GALASSI, BECCHETTI BRUNERO, BECCIA ALESSANDRA, BECCIA ANGELINA, BECCIA ANNA, BECCIA ANTONIO, BECCIA ANTONIO E MILENA, BECCIA BERNARDINO E MARIA, BECCIA CATERINA, BECCIA GIUSEPPE, BECCIA LINO, BECCIA LUIGI E FANTE ENZA, BECCIA PINA, BECCIA SANTE, BECCIA VINCENZO, BECCIA VINCENZO, BEDAGLIA GIOVANNI, BELLAROTO BENEDETTO, BELLI CINZIA, BELLI MARIO, BELLINI ANNALISA, BELLIZOMI SILVANA, BELLIZZI VINCENZO, BELLUCCI FOSCA, BELLUCCI GIOVANNA, BELVEDERE ANTONIO, FAMIGLIA BENACCHIO PIETRO, BENEDETTI FEDERICA, BENEDETTI GIOVANNA, BENEDETTI LORENZO E FRANCESCO, BENEDETTI OSVALDO E ADELE, BENEDETTI PAOLINA, BENEDETTI SIRIO, BENGARDINO RAFFAELE, BENINCASA LEONARDO, Condominio BERARDI, BERARDI DONATELLA, BERMANI ADA, BERTONI CINZIA, BERTONI EDMONDO LUCA, BEZZU VIVIANA, BIANCHI ALBERTO, BIANCHI ENRICA, BIANCHI ROBERTO, BIANCIFIORI FERNANDA, BIANCO CLAUDIA, BICCINI ANGELO, BIELLI SANDRO, BIGHIGNOLI CLAUDIO, BISTOLFI ANDREA, BITETTO MARCO, BITRAN DAVIDE, BLENGINI PIERFRANCO, BOCCACCI DANIELA, BOCCACCI LINO, BOCCACCI RODOLFO, BOCCACCI TIZIANA, BOCCI PAMELA, BOEZI FRANCESCA, BOEZI STEFANO, BOLLINO ROCCO, BONA ITALO E CESIRA, BONANNI GIULIA, FAMIGLIA BONADIO GIOVANNI, BONANNI IVO, DR.SSA BONIFACI CLORINDA, BONIFAZI REBECCA, BONITO DANILA, BONOLIS PAOLO, BONOMO FABIANA, BONOMO GIOVANNI, BONVINCINI ROSETTA, BORELLI GIACINTO, BORELLI ILEANA E FLAVIA, BORZI STEFANO, BOTTACCIOLI ANA, BOTTACCIOLI MASSINI GIUSEPPINA, BOVI GINO, BRACCHIO SILVIA E CARLO, BRAGHETTI DANIELE, BRAGHETTI SETTIMIO, BRESSI MARIA VITTORIA, BROCANELLI LINDA, BRUNELLI ANNA, BRUNETTI MARIA BEATRICE, BRUNI FRANCESCO PAOLO, BRUNI PAOLA, BRUNI RITA, BRUNO NINETTO, BRUNO RAGONE PAOLINA, BRUSCHELLI ELPIDIO, BUA GEROLAMA, BUCCI FERICO E ALESSANDRA, BUCCI LUCIA, BUSI EBE, BUGLIONE MICHELE, BULTRINI MASSIMO, BUSATO CLAUDIA, BUTTAFUOCO CLAUDIA, CARUSO ELENA, CACCHIO ANNA, CACCHIO ANTONINA, CACCHIO ANTONIO, CACCHIO BENEDETTO, CACCHIO DOMENICA, DINO E CLAUDIO, CACCHIO EMANUELA, CACCHIO ENRICO, CACCHIO CIOTTI ELISABETTA, CACCHIO ENNIO, CACCHIO FEDERICO, CACCHIO FEDERICO, CACCHIO GINO, CACCHIO GIUSEPPE, CACCHIO MARIA, CACCHIO MARIA, CACCHIO MARIO, CACCHIO ROSA, CACCIAMANI BENEDETTO, CACCIAMANI VERA, CACCIANINI ORIANA, CAFFARELLI ELIDE, CALABRESE FRANCESCO, CALABRESE PRIMO, CALABRESE CESARE, CALDANI PATRIZIA, CALL CENTER BANCA SPI, CAMBA MASSIMO, CAMPAGNA CARMELO, CAMPI EMMA, CAMPISI FRANCESCA, CAMPOLATTANO STEFANIA, CAMPONESCHI ANNAMARIA, CAMPONESCHI GINO E LINA, CANESTRI ANNA MARIA, CANNONE GIOVANNI, CANTO MARCO, CAPANNA ENRICO, CAPANNA GIOVANNI, CAPANNA GIUSEPPINA, CAPANNA LINDA, CAPANNA LORENZINA, CAPANNA MARIA E EDINO, CAPANNA MARIO, CAPANNA OTTORINO, CAPANNOLO ADALGISA, CAPANNOLO ADELE, CAPANNOLO ADRIANA, CAPANNOLO ANGELO, CAPANNOLO ANITA, CAPANNOLO ANNARITA, CAPANNOLO ANTONIETTA, CAPANNOLO BENEDETTA, CAPANNOLO BENITA, CAPANNOLO DINDA, CAPANNOLO ENNIO, CAPANNOLO ENRICO, CAPANNOLO FRANCESCO, CAPANNOLO ILARIO, CAPANNOLO IVO E ANGELA, CAPANNOLO LUIGINA, CAPANNOLO ROBERTO, CAPANNOLO SALVATORE, CAPANNOLO TERENZIO E PINA, CAPANNOLO TONINO, CAPANNOLO VALENTINA, CAPANNOLO VELIA, CAPANNOLO VINCENZO, CAPANNOLO ZENA, CAPESTRANI OTTAVIO, CAPOZZI LUISA, CANTARINI GUIDO, CANTO MARCO, CAPPELLI ELIDE, CAPPELLI MAURO, CAPPIELLO LORENZA, CAPPIONE SILVANA E LUCIANA, CAPPONI STEFANO, CAPRA FRANCESCA, CAPRA MARIA GRAZIA, CARABELLESE ADA, CARABINIERI SOVERATO, CARABINIERI DI COLONNA, CARABINIERI LECCE, CARACCI GIULIANO, CARBONE ANGELO, CARBONE ANNA, CARBONI FRANCESCO, CARBONI GIUSEPPINA, CARBONIN ROSANNA, CARDELLA ROSA ANNA, CARESANA FERDINANDO, CARIGNOLA OMBRETTA, CARINGI ANGELO, CARLEO FRANCESCO, FAMIGLIA CARLIZZI, CARLO CARLO, FAMIGLIA CARLUCCI, LE CARNI DEL PARCO, CARNICELLI DAVID, CAROSI RAO, FAM. CAROTA MASSIMO E CAROTA FABRIZIO, CAROTENUTO ROSA, CARPENTE AMALIA, CARPI ERIO, CARRADORI MARCO, CARRARO NICOLA, CARRATURO MARIA, CARREUDA GIOIA, CARRIROLO VALERIO, CARTOLANO ELEONORA, CASARANO ANTONIO, CASCIANI FULVIA, CASCIELLO STEFANIA, CASENTINI MARCO, CASILLI LAURO, CASSANITI, CASSETTI ALESSIO, CASSIGOLI RENATA, CAST DOPPIAGGIO MARIA FIORE E SANDRO COSENZA, CASTELLANETA MARIELLA, CASTRUCCI MAURIZIA, CATALDO PINO, CATALLO IDA, CATALLO SERGIO, CATERINI DANILO, CAVALLIN ELDA E MIRKO, CAVIR SRL, CAVONE M. CARMELA, CECAMORE STEFANO, DON MARCO CECCARELLI, CECCHETTI CRISTIANO, FAMIGLIA CELANZA, CELLAMMARE ANTONIO, CELLO GIARDINI DRUSIANA, CENTONZE MARCELLO, CENTONZE, CENTRO DI IGIENE INDUSTRIALE, CENTRO ESTETICO D.B. CENTER, CEPPAGLIA ANDREA, CERAMI MARIAGRAZIA E PUNGENTE UBALDO, CERASOLI ANGELO, CERASOLI ANTONELLA, CERASOLI BRUNO ED ENZA, DR. CERBINO, FAMIGLIA CERENZIA, CERESANA FERDINANDO, CERU' CRISTIANA, CERVONI SERGIO, CESELLI ALESSANDRO, CESELLI LIONELLO, CHECCACCI SERGIO, CHIESA DEI SS. GIOVANNI E PAOLO, CHIOSTRI DOMENICO, CHIRIATTI COSIMA, CHIRIZZI PAOLO, CIAFARINI OTTAVIO E FRATELLI, CIAFRO CARMINE, CIAFRO DOMENICA, CIAFRO ITALO, CIAFRO MARILENA, CIAFRO PAOLA, CIAFRO E SANTARELLI, CIAFRO SAVINO, CIANCARELLA ALDO, CIANCARELLA VIRGINIO, CIANCHI MARIO, CIANO AMERIGO, CIANO ANGELO, CIANO ANTONIO, BAR CIANO ANTONIO, CIANO LUCA E MATILDE, CIANO MARIA, CIANO MARIA, CIANO MARIA ROSARIA, CIANO MAURO, CIANO PATRIZIA, CIANO PIETRO, CIANO VITO, CIARAFONI FRANCO, CICCARELLI EMANUELE, CICCHETTI ANTONIO, CICCHETTI MARCELLO, CICCHETTI MIMINA GIUSEPPE, CICCHETTI VITTORIO, CICCO CORRADO, CICCONETTI, CICCONELTI MONICA, CICULI CINZIA, CIMMINO GABRIELLA, CINNETTI SERGIO, CINQUE MASSIMO, CINQUINI LORENZO, CIOE' PASQUA, CIOTOLI ALESSANDRO, CIOTTI ELISABETTA, CIPETTINI ROSSELLA - BNL ROMA NORD, CIPRIANI RAFFAELE, CIRILLI GABRIELE, CIRRI SILVANO, CIRRI SIMONA, CIUFFA MARIA TERESA, CIULLA LUIGI, FRANCESCO, CLARENDON CAROLINA, CLEMENTI ASSUNTA, COATTO REMO MARIO, COCCAGNA BARBARA, COCCO GABRIELLA, COLLU GIANCARLO, COCORIDI SILVIA, CODERONI MAURIZIO, CO.IMP.AS. SRL, COLAGEO BARBARA, COLAGEO BARBARA E LINDA, COLAGEO C., COLAGEO EMO E NELIA, COLAGEO KATIA, COLAGEO LINDA, COLAGEO RENATO, COLAGEO TRESTANO, COLAGEO UMBERTO E VELIA, COLAIANNI ANNARITA, COLLINA MAURO, COLOMBI GIORGIO E FELIX RAFFAELLA, COLOMBO PAOLO, COLONNA NICOLA, COLUCCINI MARIA, COLTELLACCI MASSIMO, COLTRINARI ANNA MARIA, COLTRINARI LAURA, COMIN ADRIANA, COMITATO FESTA 2008, COMP. TEATRALE "LEGAMANI", COMPAGNONE GIOVANNI, COMUNITA' DI BRECCIAROLA, COMUNITA' DI MALBORGHETTO, CONDOMINIO VIA DI MEZZANA, CONDOMINIO VIA DEI PANFILI 104, CONFERENZE S. VINCENZO, CONFOR GRUPPO COSENZA, CONFORTI SILVIA, CONSALVI GERMANA, CONTE ANNA MARY, CONTINELLA ANNA, CONTINO LUISA, CORBUCCI MARIA TERESA, CORDESCHI DOMENICA, CORDOVA MARIO E ENZO BRUNO, CORESE TIZIANA, CORO SANTA MARIA DELLA PERSEVERANZA, CORO SANTA MARIA DELLA VISITAZIONE, CORONA MARCO, CORSETTI MIRTA, CORSINI MASSIMO, CORTINA MARIA GABRIELLA, CORVO MARCO, COSI IEAN DANIELE, COLELLA LUCIA COSI, COSTANZELLI CARLO, COSTANZO SILVERIO, CRACCHIUOLO – PALLOZZI, CRAGNOTTI ELISABETTA, CRAGNOTTI FRANCESCO, CRAGNOTTI SERGIO, CRESTA ROBERTO, FAMIGLIA CRISTIANI PAOLO, CRISTOFARI GIUSEPPE, CROCE CARLA, CROCE MARIO, CROVA FRANCA, CRUPI VERA, CUCCI CARLO, CURCI PINO, CURIO OSVALDO, CURRO' ANTONINA, CURZI GIORGIO, CURZI CLAUDIA, CUTINI CALISTI STEFANIA, C.V.D., DALLA COSTA MATTIA, DALLA LIBERA GIULIANO, D'AGOSTINO GIOVANNI, D'ALESSANDRO GIAMPAOLO, D'ACUTI ALBERTO, D'AMBROSIO ANTONIO, FAMIGLIA DAMIANI EMIDIO, FAMIGLIA D'AMICO ANDREA, D'AMICO GIUSEPPINA, D'AMORE PASQUALE, D'ANDRIA MARIA ELENA, FONDAZIONE D'ANGELI, D'ANGELI ANTONELLA, D'ANGELI TOMASSINA, D'AUTILIO ANNAMARIA, D'ARCANGELO ANTONIETTA, D'ARCANGELO ILENIA E ROCCO, FAM. D'ARGENZIO AVE, D'ASCENZO SANDRA, D'ASCENZO BERARDINO, D'ASCENZO PICCOLI GIOVANNA, FAMIGLIA D'ASCOLA SANTINO, FAMIGLIA D'ELIA, D'EMMA ANGELO, D'ETTORE CINZIA, D'ETTORRE FABIO RENATO, D'EUGENIO ROBERTO, D'URSO BARBARA, DE AMICIS MARINA, DE ANGELIS ELENA, DE ANGELIS LAURA, DE ANGELIS, DE BENEDICTIS GIOVANNA, DE BENEDITTIS LIDIA, DE DOMINICIS ADRIANO, DE FELICI ADELIO, DE FLAVIIS VALERIA, DE GIOVANNI FRANCESCO, DE LAURENTIS ILDA, DE LORENZIS DEODATA, DE LUCA ANNIBALE, DE LUCA FRANCESCO, DE LUCA LUCIA, DE MARTIS BELLANTE GABRIELLA, DE MEO ELIDE, DE SANDO GIUSEPPE, DE SANTIS ANGELO, DE SANTIS ALESSANDRO, DE SANTIS BERARDINO, DE SANTIS FRANCESCA, DE SANTIS FRANCO, DE SANTIS GIOVANNI, DE SANTIS GOFFREDO, DE SANTIS LORETO E FANTE PASQUINA, DE SANTIS GIULIO, DE SANTIS GUIDO, DE SANTIS LINDA, DE SANTIS LINO, DE SANTIS LINO, DE SANTIS PATRIZIA, DE SANTIS STEFANO, DE SIENA GIUSEPPE, DE SIMONE FRANCO, DE SIMONE ROBERTO, DEA MARIAGRAZIA, DEL MONTI RICCARDO E IRA, DELFINO ANTONIO E FRANCESCA, DELFINO LEONE, FAMIGLIA DELL'AGUZZO, DELL'ANNA VALERIA, DELLACASA CARLO, DELLA POSTA BENEDETTO, DELLI NOCI ANTONIO, DELLI NOCI CINZIA, DELLI ROCIOLI PATRIZIO E GIULIA, DEMETRIO TATANNI e LAGLIA ANNA, DEMONT SRL, DESIDERATO ADELE, DI BIASE ALESSANDRA, DI BIASIO PIERGIORGIO, DI BONA ALFONSO, DI BUO' ANACLETO CLERIA E OTELLO ARTURO, DI CARLO CHIARA, DI CARLO ELSA, DI CARLO ERMANNO, DI CARLO DANIELE, DI CARLO MARTINA E AMICHE, DI CARLO MASSIMO, DI CRECCHIO ROBERTA, DI FELICE ADELIO, DI FELICE DOMENICA, DI FELICE ROBERTO, DI FELICE FABIO E SANTIAGO EDDI, DI GENNARO FRANCESCO, DI GENOVA GIACOMO, DI GERONIMO SILVIO, DI GIANDOMENICO MARISA, DI GIANMARCO SERGIO, DI GINO ELIA, DI GINO LUCIANO, DI GUIDA SALVATORE, DI LEO PIETRO, DI LEONARDO LUCA, DI LETIZIA GRAZIELLA, DI MADDALENA GILDA EMANUELA E ZENA, DI MADDALENA REMIGILDO, DI MICHELE ANTONIO, DI PAOLA WALTER, DI PASQUALE SILVIA E ERIKA, FAMIGLIA DI PRESO, DI RIENZO ALESSANDRO, DI SANTO ANNA, DI SIMONE JESSICA, FAM. DI STEFANO, DI STEFANO CARLA, DI STEFANO GIACOMO, DI STEFANO GIOVANNI, DI STEFANO IDA, DI TOMASO GIUSEPPE, DI TRAPANI DANIA, DIAMANTI FABRIZIO, DIEMME s.r.l., DINACCI LUCIO, DINI GINO E RENZO, DINI ROBERTA, FAMIGLIA DIOLETTA FRANCESCO, DIREZIONE DIDATTICA I° CIRCOLO, DOMINICI FRANCESCA, AZIENDA DOMPE', AZIENDA DOMPE' PRODUZIONE MAGAZZINO CONTROLLO QUALITA', DONATI MARIA LUISA, DONDA NADIA, DONNARUMMA GABRIELLA, D'ONOFRIO, DORE CARLA, DOTO GERARDO, DUCA DINO, DUCCI PINA, DURANTE ALMERINDA, DURASTANTE FIORELLA, DURISIO ANGELO, EDE NUOTO, ELEMENTO DAVIDE, ELEMENTO GIOIAMARIAGRAZIA, ELEMENTO MAURIZIO, ELEMENTO RAFFAELLA, ELEUTERI CLARA, ELEVANTINO MARIA, ELSNER GIANNI, ENEA SARA, ERAMO GIUSEPPE, ERCOLANI GIORGIA E JOHN FORIN, ERCOLANO FABIO, ERRUNGHI MAURO, ESSO ITALIANA SRL, EVANGELISTA AGATA, EVANGELISTA MARIA, FABRIZI LAURA, FABRIZI STEFANO, FACCA BENITO, FAGIOLARI MARTINA, FAGNANI CLEMENTINA, FAGOTTO TIZIANA, FAILLI ELIANA, FAINA PIETRO, FALSINI MARIA LAURA, FALLIBILE ANGIOLETTA, FAMIGLIA FALLOCCO TRANQUILLA, FANTE DOMENICA MASSIMO, FANTE EUGENIA, FANTINI PAMELA, FANTINI PAOLO, FANTINI ROSSELLA, FANTINI ROSSELLA, FANTOZZI MARCELLA, FARNESI PIERGIORGIO, FASCIANI SIMONA, FAZZINI SALVATORE, FEDELE SANDRO, FEDERICI MARINELLA, OREFICERIA FEDERICI SERGIO E ITALIA, FELICI MAURIZIO, FELICI MARINA, FELINI MARIA, FERRANTE ANDREA, FAMIGLIA FERRARI, FERRAZZA ROBERTO, FERRI ROBERTA E GASBARRO ANTONELLO, FERRO FLAVIO, FERRO MIMMO, FINAMORE ANDREA, FIOCCA PAOLA, DR..SSA FIORELLA, FIORENTINI CARLA, FIORENTINI CLARA, FIORETTI ALESSANDRO, FIORETTI MARINO, FIORETTI MARIO, FIORETTI PASQUALE, FAM. FIORETTI ROSA, FIORILLO GIACOMO, FIORINI BRUNO, FIORONI MARIO, FAMIGLIA FIORONI, FIORUCCI ROSSELLA, SIG. FIRRINCIELI, FLAMINI FRANCO, FOGLIA ROLDANO, FONTANA GIOVANNI, FONTANESI ROSA TASSONI, FORESTIERE MARIA ADRIANA, FORGETTA IDA, FORMICONI ANTONIETTA, FORMICONI ANTONIETTA, FORMICONI GIULIA, FORTI AURORA, FORTINI GIORGIO, FRANCESCANGELI BEATRICE, FRANCESCONI ALBERTO, FRANCHINO ANDREA, FRANCIOSI AMALIA, FRATACCHIONI ANNA, DON FERRUCCIO FRARE, FRATONI LUIGIA, FREZZA LINA, FRUCI DANIELE, FAMIGLIA FULVI DOMENICO, FUNDARO' ANTONELLA, DR. FURNARI, FUSCO ANNA, FUSCO FABRIZIO, GABRIELE VINCENZO, GALANTE PATRIZIA, GALASSO CLARA, GALATI GIUSEPPINA, GALATI ROSA, GALLETTI ANNABELLA MARIA, GALLI FRANCESCA, GALLI MARIA ROSARIA e DI GUIDA SALVATORE, GALLI VITO E FLORIANA, GALLIZIO ROSANNA, GALLUCCIO MARILENA, GALLUZZI VANIA, GALLUZZO LIA, GAMBASSI CARLA, GAONI VANDA, GARGINI FRANCESCA, GARIBALDI ANNA, GARLISI CONCETTA, GAROFALO FILOMENA, GASBARRO ANGELA, GASBARRO ANTONELLO e FERRI ROBERTA, GASBARRO ANTONIO, GASBARRO BARBARA, GASBARRO DOMENICA, GASBARRO GIOVANNA, GASBARRO GIUSEPPE, GASBARRO MARIA, GELFI GABRIELLA E MASTROPIETRO MAURO, GELSOMINO FRANCESCO, GENTA MASSIMO, GENTILE PAOLO, GENTILE TERESA, GENTILI ILIA, GEREMIA LEONILDE, GERLINI EMMA, GERMANA VALENTINA, GHEZZI MAURIZIO, GHIO MARIO, GIACCARIA MARGHERITA, GIACOMINI CINZIA, GIANGIROLAMI GINA, GIANNUZZI GIUSEPPE, GIANVINCENZO ANTONELLA, GIBILISCO GIULIANO, GIGLI STEFANO, GIGLIO ANTONELLA, GIOIA ANGELO, GIOIA STEFANIA, GIOLITTI STEFANIA, GIONFRIDDO MIRIAM, GIORCELLI PAOLA, GIORDANO ANGELO E COLLEGHI, GIORGI ROBERTO, GIORGINI SANDRO, GIOVACCHINI LAURA E GIANCARLO, GIOVACCHINI PAOLO, GIOVANNETTI ANTONIO, GIOVANNETTI GRAZIA, GIOVANNONE MASSIMO, GIRARDI MARCO, GIRASOLE ANTONELLA, GIRASOLE ANTONIO, GIRASOLE PAOLA, GIRASOLE SIMONA, GIROTTI DANILO, GIUBILEI LUCA, GIZZI BENEDETTA, GIZZI ELIO, GIZZI FRANCO, GIZZI GIOVANNI, GIZZI ITALO, FAM GIZZI MARIO E STELLA, GIZZI MARISA, GLOBO SRL, GORI GIORGIO, GRANATIERO GRAZIA ROSARIA, GRANDINE, GRAPPA GIORGIO, GRASSO AGATA, GRECO ALFONSO, GREGORI FIAMMETTA, GRESTA ROBERTO, GRIMALDI GILDA, GRUPPO DIPENDENTI B.N.L. PRATO, GUERRA DUILIO, GUERRERA BERNADETTE, GUIDA BARBARA, GUIDI ALESSANDRA, GUIDI ALESSANDRA, HERMES 2000, HOTEL JOLLY MILANOFIORI, KAMERN LYNN, JACOROSSI DANIELA e GIANCARLO, IACCONI ELEONORA, IACUZZO ANTONIO, GIUSEPPE E MARIO IAFRATE ANTONIO, AMICI DI IAFRATE FABIO, IAFRATE FEDERICO E STEFANO, IAFRATE GIANLUCA, IAFRATE MIRELLA, IALACCI VITALE, IANDIORIO GIANNI, IANNELLO MARIA, IANNI ANGELO, IANNI ANTONIO, IANNI LUCIANO, IANNESSI ANNALISA, IANNESSI LUIGI, IAPPELLI DARIO, ICRI DHL, IEMMA CARLO e DE VALERI ANNA, IETTO GIOVANNA, INGROSSI ANNA, INGROSSO ANTONIO, IOANNUCCI DOMENICO, IORIO GUGLIELMO, Dr. IOSSA NICOLA, IOVINO TRIFONE, IPPOLITI PAOLO, IPPOLITI SERGIO, ISASTIA CALDARA, ANNA MARIA, IST. MAGISTRALE "D. BERTI" - CLASSE 1° O, IST. S. GIUSEPPE DE MERODE, I.T.T. MARCO POLO, IZZO FIAMMA, IZZO GIUPPY, IZZO RENATO E LILIANA, IZZO ROSSELLA, IZZO SIMONA, La BiBi.it SRL, FAMIGLIA LA CAMERA, LA RAIA MICHELE, LA SOLEADA, IGNAZIO MARIA ROSARIA, LAFERLA ROBERTO, LAGLIA EUGENIO, LAMBERTI GIOVANNI, LAMBERTI GIULIANA, LAMONATO BERTILLA WALTER, LANCIOTTI PAOLA E VULLO ENZO, LATERZA MICUNCO IOLANDA, LATTANZI LUCIA, LATTARI RACHELE, LAURENZI FIORELLA E LINO, LAURENZI GIORGIO, SOC. SPORTIVA LAZIO CALCIO, LELLI CATIA, LE PERA IOLE, LE PERA TOMMASO, LEONARDI M. SOFIA, LEPIDI GRAZIANO, LEPORE GIUSEPPE, LEPORI MARCELLA, LIBBI MICHELA, LIBERATI LUCIANA, LICASTRO ANTONIETTA, LICEO SCIENTIFICO "G. GALILEI", LICEO SCIENTIFICO STATALE "L. PASTEUR", LIJOI DOMENICO, LIJOI GIUSEPPE, LIJOI VITTORIA, LIONS CLUB DI TERAMO, LISI FRANCO, LISI SONIA, LISI SUSANNA, LISSIA MARIA FELICITA, LITRENTA CLAUDIO, LIVOLI TOMMASO, LIZIER ROSANNA, LODOVICHI MANUELA, LOJODICE GIULIANA, LOMBARDO GRAZIA, LONARDI MASSIMO, LONGINOTTI MARGHERITA, LONGO ANTONIO, LONGOBARDI SILVANA e RUBINO LUIGI MARIO, LORENZITTO DOMENICO, LORENZONI RICCARDO, DIPENDENTI FISIOMEDICA LORETANA, LO VETERE GIOVANNA, LUCARELLA VINCENZA, LUCARELLI LORENZO, LUCARELLI MAURIZIO, LUCHETTI SALVATORE, LUCIAMI SILVANA, LUDOVICI PIETRO, LUOTTO ANDY, LUPI GIULIO, LUPI PIERANGELO, LUPINI SIMONE, LUPO GIANCARLO, LUZZITELLI CLARA, MACALUSO ROSA STELLA, MACCARI PAOLA, MACELLERIA FAM. MACCHIONE, MAGGI GUIDO, MAGHERINI MARA, PROF. MAIRA, MAMBRO DANIELE, MANCINELLI ADRIANA, MANCINELLI STEFANO, MANCINI AMEDEO, MANCINI ARMANDO, MANCO PAOLA, MANFRONE ROSELLA, MANGI SANTE, MANGIATORDI SARA, MANGINI PATRIZIA, MANIERO MARIA, MANNELLI RAFFAELLO E MARTA, MANNO ELISA, MANSUETO ARCANGELO E MARA, MANZO ROSANNA, MARADEI ROCCO, PROF. MARANO PASQUALE, MARCHESE ENRICO, MARCHESE VINCENZA, MARCHETTI MASSIMO, MARCHIO MAURIZIO, MARCOZZI, MARENCO CESARE, MARINELLI MIRKO, MARINI VALERIA, MARGUTTA BEATRICE, MARGUTTARCADE, MARIANI CARLO, MARIANI PICCIONI PAOLA, MARIOTTI ELISABETTA, MAROTTA GIULIANA, MARRA MARISA, MARRANZINI VINCENZO, MARRAPODI GRAZIELLA, MARRESE SERGIO, MARRONARO ANNA, MARRONARO RENATO, MARRONARO ROSELLA, MARRONARO SANDRO, MARRONARO SOFIA, MARRONE LORETO, MARSILI LUDOVICA, MARTELLA MIMMO, MARTELLOTTI PERLA, MARTI GIOCONDA, MARTINELLI ALESSANDRA, MARTINEZ MARTELLI ROSA, MARTINI GIORGIO, MARTINI ROBERTO, MARTIRE FELICE, MARTORELLI STEFANIA, MARUCCI LUCIA, MARUCCI VANDA, MASCI ADELE, MASCIAVE' ELISABETTA, MASCOLINI PAOLA, MASI ELVIRA, MASSAIOLI RITA, MASSARI MARIA, MASSIMO BENEDETTA e MARRONARO FRANCESCO, MASSIMO DOMENICO, MASSIMO EMMA, MASSIMO SANDRO, MASTRELIA MARIA, MASTROGIOVANNI STEFANO, MASTROPIETRO SANDRO E GIOVANNA, MASTROROSA SABINO, MATRICINI MARIA, MATTACCHIONE ROBERTA, MATTEI ANDREA, Don GIOVANNI MATTIA, MATTONI ALESSANDRO, MATTONI MASSIMO, MAURIZI LOREDANA, MAZZA AGOSTINO, MAZZA MARIANNINA, MAZZA PAOLA, MAZZA ROMOLO E FIGLI, MAZZA SETTIMIO, MAZZANTI GIANCARLO, FAMIGLIA MAZUZ, MEDIA INTERNATIONAL GROUP, MELARAGNI ELISABETTA, MELONI LORETTA, MENICHINI GRAZIELLA, MERAVIGLIA MONIA, MEREU MARIO, MESSINA DANIELA, MICANTONIO ANTONIO, MICANTONIO BENEDETTA, MICANTONIO FEDERICO, MICANTONIO FERDINANDO, MICANTONIO GIOVANNI, MICANTONIO MARIA, MICANTONIO MARIA, MICANTONIO MARIO, MICANTONIO M.LUISA, MICANTONIO SILVANA, MICCIO NUNZIO, MICONI ALESSANDRO, MICONI ALESSANDRO e GRUPPO VOLENTEROSI, MIGLIOZZI AMERIGO, MIMMOCCHI ALDO, MIMMONE FILIPPO, MIMMONE ROSA e RAGONE ANGELO, MIMMONE TONINO, MINERBA FAUSTO, MINERBA ELIGIO E PAPARATTI CLORINDA, MINERBA MASSIMO, MINERBA RICCARDO, MINNOZZI SONIA, MIONE FABRIZIO, MIRABELLI GIANFRANCO, MODIMEX ACCESSORI S.R.L., FAMIGLIA MOLESINI, MOLESINI MARIO, MOLINARI LUCIANA, MOLINELLI ALDINA, MOLLICA IGNAZIO, MONACO FRANCO, MONALDI EMILIANO, MONNO PORZIA, MONTAGNA GIANCARLO, MONTARSELLI FRANCO, FAMIGLIA MONTELLA, MONETROSSI MICHELE, MONTOMERI LEANDRO, MONTORSELLI TONINO, MONTUORI PATRIZIA, MORALDI GIULIO, FAM. MORELLI, MORELLI MARIO, FAMIGLIA MORETTI, MORETTI FRANCESCO, MORETTI GRAZIA MARIA, MORGANTI MICHELE, MORONI ENRICO E RAGONE MARIA, MOSCIATTI IRIS, MOSSAED MELINA e PERSIANI LUCIANA, MOTTA LINA, MOVIMENTO DEI FOCOLARI, MUGNANO MAURO, MURRU MARIANNA, MUSEO DI STORIA NATURALE dell’ UNIVERSITA' DI PISA, MUZI LORETA, MUZZO IRENE, NANNI FRANCESCO, NANNICINI CORVETTA TOSCA, NAY ISABELLA, NARDECCHIA ANGELA, NARDELLA LIDIA, NARDI ANGELA, NARDI ANNA MARIA, NARDINI CARMELA, NASSO CHIARA, NATALI MILVIA, NATALINI IVONNE, NAVARRA CARMINE, NEGRINELLI FAUSTO, NEGRINELLI SILVIA, NESTORE ANNAMARIA, NESTORE BENEDETTO, NESTORE MIMMA, NESTORE SANTE, NEZOSI FRANCO E NIVES, NICASTRO GIUSEPPE, NOIA GIUSEPPE, NOVELLI STEFANO, NURZIA ARDUINO, NURZIA ANTONIO, NURZIA BENEDETTA, NURZIA DOMENICO, NURZIA FRANCO, NURZIA GIOVANNI, NURZIA MARIA, NURZIA VINCENZO, NUTI ANDREA, ODDO FASANO NICOLETTA, ODDO PREVITI LILIANA, OLIVA AGNESE, OLIVARES FEDERICA, OLIVETTI FABIO, FAMIGLIA OLIVIERI, OLIVOTTO PIETRO, OMINETTI LINA, ORCHI CLAUDIA, ORCHI MAURIZIO, ORSINI STEFANO, ORSULAK J. THOMAS, ORTOLANI BARBARA, OSP PONTECORVO, PACE ENRICO, PACE ENRICO E SILVANA, PACE GIUDITTA, PACE MARTA, PACE SILVANA, PACE SIMONA, PACINI GABRIEL, PADOVANI ANGELO, PADOVANI CESARINA, PADOVANI COLOMBO, PADOVANI GIULIO, PADOVANI PAOLA, ROBERTA E BRUNO, PADOVANI SABATINO, PADOVANI UGO E FIGLIE, PAGANICA DOMENICO, PAGANICA MARIO, PAGLIAROLI STEFANIA, PALADINI ANNARITA, PALAGI ELISABETTA, PALAGI GRAZIANO, PALERI ANGELO, PALERI CARLO, PALERI DOMENICA, PALERI MARIA, PALERI NINETTO, PALERMO ILARIA E FEDERICO, PALESTRA WELLNESS, PALISI MARIA, PALLESCHI TERSOLI MARCELLO, PALLOZZI CARLO, PALLUCCHI MAURO, PALMA IVANO, PALMA FRANCESCO, PALMAROLI GUIDO, PALMISANO GIANFRANCO, PALMISANO GIUSEPPE, PALMUCCI CARLO, FAM. PALOMBO TONINO, PALUMBO GIUSEPPE, PALUMMO ILARIA, PALUMMO MAURIZIA, PANELLA DOMENICA, PANICO ARNALDO, PANTALONE SABRINA, PANTANELLA ANTONIO, PAOLINI CESARE, PAOLO DOMENICO, PAOLO VINCENZO, PAOLUCCI SILVANA E DELL'AGUZZO PATRIZIA, PAOLUCCI SILVANA E CONCETTA, PAPA ANTONELLA, PAPALINI MASSIMO, PAPARATTI GREGORIO, PAPARATTI ELEONORA, PAPI MAURO, PAPILI COSTANZO, PAPOLA ARTURO, PARA VALERIA, PARENTE SALVATORE, PARIGI MARIA CRISTINA, PARIGI PINA, PARIS SIMONE, PARISI ALESSANDRA, PARISI ALFREDO, PARISI CRISTIANA, PARRI ANNA, MARCELLO, MARTA, TERESA E TOSCA, AMICI DI PARRI IVO, PARRI VILMA, PARROCCHIA CAMPOLI APPENNINO, DON PAOLO PARROCCHIA "N. S. DI GUADALUPE", PARROCCHIA "S.LUIGI GONZAGA", PARR. S. LUIGI MARIA GRIGNON DE MONTFORT, PARR. SPIRITO SANTO DEI NAPOLETANI, PASANISI STEFANIA, PASCUCCI LUIGI, PASQUALE SANDRA, PASSAMONTI LORENZO, PASTEUR GRUPPO VOLONTARIATO, PASTINE GIUSEPPE, PATACCHINI FRANCESCA, PATERNO' SVEVA, PAZIENTI ELSA, PECCI LUISA, PELLEGRINO IVANA, PELOSI TULLIO e GIANGIROLAMI GINA, PELLITTERI VALERIO, PASCALE PASQUALE, FAMIGLIA PENNISI, PEPE SIMONA, PERILLI UBALDO, ANNA RITA PERUZZI, PESCE ANTONIETTA, PESCE DOMENICO, PESCE FIORENZO, PESCE GIUSEPPE, PESCE GUIDO, PESCE IDA, PESCE LIVIA, PESCE LUCIA, PESCE MARIA, PESCE NAZZARENO, PESCE VALERIA, PESCETELLI GIORGIO, PESSINA ERSILIA, PETRACCHINI CLAUDIO, PETRARULO ENRICA LA NUOVA PESA, PETRETTI FRANCESCO, PETRICCA DOMENICO, PETRUCCI SABRINA, PETTINARI LUCA, PETTORINI LUCIA, PETTORINI MASSIMO, PEZZULLO MARIA, GRECO, PIACENTINI GIANNI, PIACENTINO ROBERTA ANNA, PIANELLI ANGELO, PICELLA ROBERTO, PICCHIA MILENA, PICCO GIORGIO, PICCO MARIO, PIERONI GUIDO, PIERROZZI PAOLA, PIERUCCI CRISTINA, PIEVAIOLI PATRIZIA, PILLA ANGELINA E AMICI, PILLONI IGNAZIO, PIO ISTITUTO CATEL, PIOLI ELISABETTA, PIOMBIN ELENA MARTINETTI, PIPOLI GENNARO, PIROCCO EZIO, PISTOLESI PATRIZIA, PIVA SERVILIA UGO E SERENELLA, PIZZA ANGELINA E AMICI, PIZZICONI DARIO, PLACENTINO ROBERTA ANNA, PLATANIA ALBERTO E CARMELA, PODDA ANDREINA, POGGESI ROSSELLA, POGGI DANIELA, POIRET PAOLO E GIOVANNA FREGONESE, POLETTI ROSALIA, POLI CRISTINA, POLIZIA MUNICIPALE DI CAMPOBELLO DI MAZARA, POLLAK FABRIZIO, FAMIGLIA POLLINO BIAGIO, POMPONI SECONDINA, PONTE MARCO, PONZI VERA, PONZIANI ANNA MARIA, PORCO BRUNO E ROSSANA, POSTEL SPA, POZZUOLI ANNA & C., PUZZUOLI LUCIANA, PRATOLA GIANNI E MELONI LORETTA, PREFETTURA DI VITERBO, FAMIGLIA PREITI, PRESTIGIACOMO GIUSEPPE, PRESTOPINO ANTONELLA, PROF. PREZIOSI PAOLO, PRIMI ANNA MARIA, PRIMIANO ANTONIO, PROAKIS PIERPAOLO, PUCCI CESARE, PUCCI FABRIZIO, PUCCI STEFANO, PUDDA SALVATORE, PUDDU FRANCESCA, PULEO GATTINI GIACOMO, FAMIGLIA PULSONE, PULSONE BATTISTA, PUMAIS 2 , QUATTROCCHI AUGUSTO, QUINTARELLI MARIELLA, RACITI GIOVANNI, RAGAINI LUCA E PELAGI ELISABETTA, RAGONE ANTONIO, RAGONE ASSUNTA, RAGONE BENEDETTO, RAGONE CESARE, RAGONE ERIKA, RAGONE FRANCA, RAGONE FRANCESCO, RAGONE LORENZO, RAGONE NAZZARENO, RAGONE NAZZARENO, RAGONE PAOLINA, RAGONE RITA, RAISAT SPA, RAIMONDI ANTONELLA, RAINERI FRANCESCA, RANALLI LOREDANA, RANDO' MARIA ROSA, RANIERI STEFANO E DIAMOND ROMA, RAPITI FIORELLA, RAPONI STEFANO, RASCHELLA' LETIZIA, RASO AGOSTINO, RASPANTI MARIA, RAVAROTTO BARBARA, RECANATESI LILIA, RECCHIA ENNIO, RECCHIONI ROBERTO, REDFERN CHRUSTOPHER E KAREN, RENZI ALESSANDRO, RENZI DARIO, RETACCHI LAURA, RICCA PAOLA, RICCARDI SILVIA, RICCI ANGELO, RICCI ANTONIO, FAMIGLIA RICCI MANNELLA, RICCIARDI ANDREA, RICCIARDI DOMENICO E CARLA, RICCIARDI TOMMASO E CARMELA, RIGANELLI ANGELO, RIGHINI FLAVIA, RINALDI MARCELLO, RINALDI LILIANA, CIAFFARDONI, ROBIOLIO, FAMIGLIA ROBUSTELLI, ROCCELLA ANTONIO, ROCCIA ANGELO MICHELE, ROCCIA GIOVANNA, ROCCIA LOREDANA, ROCCIA MICHELA, ROCCO CRISTIAN, ROJA ANNA MARIA, ROMAGNOLI AGOSTINO, ROMANI FABIO E CASTIELLO DANIELA, ROMANI MASSIMO, ROMEO SEBASTIANO, RONDINONE GAETANO, RONGA LISA, ROSATELLI MADDALENA, ROSELLINI DOMENICO, ROSSI ALBERTO, ROSSI ALESSIA, ROSSI ANGELA, ROSSI FILIPPO, ROSSI GIAELE, AVV. ROSSI LUDOVICA, ROSSI LUIGI, ROSSI MARCO E ANNAMARIA, ROSSI MARIO, ROSSI MARIO, ROSSI OTTORINO E WILMA, ROSSI PIERLUIGI, ROSSI RICCARDO, ROSSINI VIRGINIA, ROTA AURELIA, ROTONDARO SALVATORE E CATIA, ROTONDI ENNIO, ROTONDI FRANCO, ROTONDI ROBERTO, ROTONDI TIZIANA, RUBBINI MARCELLA, RUBINO LUIGI MARIO, RUGGERI GIULIA, RUGGERI ROSSELLA, RUGGERI SANDRA, RULLO FRANCO, RUSSO GIULIA, RUSSO SILVIA, SABA PAOLO, SABATINO LAURA, SABBI ENRICO, SABENE STEFANO, SACCHETTI DIEGO,VALENTINA,MARIA E FABIO, SACCHETTI MARIA, SACCO MIRELLA, SACCUCCI FRANCESCA, SAGONE ROSA, FAMIGLIA SALATI MIRELLA, SALATI SERENA, SALERNO TERESA MARIA, SALGARI HEIDI, SALIGARI MARIA ADELAIDE, SALOMONE ELENA, SALOMONE NICOLINA, SALVAGHI MICHELE, SALVATORE GIANLUCA, SALVATORE MARIA, SALVIO SERGIO, SAMA' FRANCESCO, SAMA' FRANCESCO, SAMA' ROMOLO, SANATRIX S.R.L. ISIOKINESITERAPIA, OSPEDALE SAN SALVATORE REPARTO DI MEDICINA NUCLEARE, SANDRONI GIORGIO, SANGUIGNI STEFANO, SANNINO MARIAGRAZIA, SANTAMBROGIO DANIELA, SANTARCANGELO NOTAIO MICHELE, SANTARELLI AMEDEO, SANTELLA RITA, SANTI MARIO, SANTIN LETIZIA, SANTOLINI ALESSANDRA, SANTOPIETRO AMALIA, FRANCIOSI, SANTORIELLO ERRICO BRUNO, SANTORO ANDREA, SANZONE BENEDETTA, SAPRIO LUCA, SARACENI, SARANDREA ROBERTO, SARDELLITTI ANNA MARIA, SARNI GIULIANA, SARRITZU ANTONELLA, SAVIA ORAZIO, SARRITZU NICOLO', SASSOLI RINO, SAVINI ANDREA, SAVINI LAURA E MAURIZIO, SCALA ROBERTO, SCEPI - CANADA' ASSUNTA, FAMIGLIA SCHEDID, SCHIAVANO DOLORES, SCHIRMO SALVATORE, SCHIRMO SUSANNA, SCIALANGA PAOLA, SCIMIA SIMONA, DR. SCORCELLETTI , SCUOLA DELL'INFANZIA ZAGAROLO, SCUOLA PRIMARIA PLESSO BADIA, SCUOLA PRIMARIA E DELL'INFANZIA CAPITIGNANO, SCUOLA EL. "G. PUCCINI" 186°, SCUOLA ELEMENTARE - Classe 5° A, SCUOLA ELEMENTARE - Classe 5° B, SCUOLA ELEMENTARE - Classe 1° A, SCUOLA ELEMENTARE - Classe 1° B, SCUOLA ELEMENTARE - Classe 2° A, SCUOLA ELEMENTARE "F.GIOIA", SCUOLA ELEMENTARE CAPO D'ARMI 2004/2005, SCUOLA ELEMENTARE "MARIELE VENTRE", SCUOLA ELEMENTARE RISORGIMENTO, GENITORI SC. EL. "TRILUSSA" 16° CIRCOLO, SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO "TONIOLO", SC. GERMANICA DI ROMA, SMS CIAMICIAM - Classe 2°F, SCUOLA INFANZIA STATALE,COMUNALE ED ELEMENTARE, SCUOLA MATERNA DI ARISCHIA, SCUOLA MATERNA PAGLIARA DI SASSA, SCUOLA MATERNA B.GO ROSSELLI, SCUOLA MATERNA PARITARI "PASTOR BONUS", SCUOLA MEDIA CARDUCCI - CLASSE 3°H, ISTITUTO COMPRENSIVO "A. GRAMSCI", I.S.S. "E. BALDUCCI", SCUOLA MEDIA ST. "B. BUOZZI", SC. MEDIA ST. "C. GIULIO CESARE", SC. MEDIA ST. "VIA DELLA MARATONA 23", SC. MEDIA ST. "VIA T. MOMMSEN", SC. MEDIA ST. "ETTORE SACCONI" - Classi 3^, SCUOLA DEL SACRO CUORE, SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE U.C.S.C., SCUOLA STEFANELLI - Classe IIIS, SEFIN SPA, SEFIT SRL, SEGNALINI ELISABETTA, SELLI DANIELE, SENAREGA ANGELO, SENNI VALERIO, SERONE MAURO, SERPETTI ADELE, SERPETTI DOMENICO, SERPETTI ELIA E VINCENZO, SERPETTI EUGENIO, SERPETTI GIANCARLO E FILOMENA, SERPETTI GIULIANA E DOMENICO, SERPETTI GIUSEPPE, SERPETTI FILOMENA, SERPETTI LORENZO, SERPETTI MASSIMO E GIUSEPPINA, SERPETTI LORENZO, SERPETTI MARIA, SERPETTI MARINO, SERPETTI MARIO, SERPETTI PIETRO, FAMIGLIA SERPETTI ZECCA SARA, SERPETTI VINCENZO, SERRAZANETTI MARIALUISA, SERRECCHIA ROBERTO, SEBASTIANO ROMEO, SEGNALINI ELISABETTA, SERRAZZANETTI, SETTE GIULIANO, FAM. SETTE GIUSEPPE, SETTE GIUSEPPE E FIGLI, SETTE OSVALDO, SETTE ROBERTO, SETTIMI GIANCARLO, SFREDDA MARIA, MONS. ELIO SGRECCIA, Prof.ssa SICA - IST. DI ISTOLOGIA U.C.S.C., FAMIGLIA SICLARI, SIENI LISIENA, SILENO ANTONIA, SILLI MAURA, SIMONE MARCELLO, SIMONETTI LUCIANO, SIMONI MARISA, SINISCALCO LOREDANA, SIRACUSA LUIGI, SOLDATI AUGUSTO, SOLDATI DAIANA, SOLDATI MARIO, SOLDATI MARINO, SOMMACAL VALENTINA, SORICE MARIA TERESA, SORICE MARIA ROSARIA, SORRENTINO ENZO, SPADONI ALESSANDRO, SPADUCCI LAURA, SPAGNOLI ANTONIO, SPANO' GIANCARLO, SPARACIARI SERENA, SPARAGNA AMBROGIO, SPEDICATO ANGELO, SPEDICATO DOLORES, SPERANZA ANTONIO, SPERANZA PASQUALE, SPERDUTRI PATRIZIA, SPIZZICHINO ANGELO, STANZIONE GENNARO, STEFANELLI LAURA, FAMIGLIA STELLA E CONDOMINI, STELLA SARA, STEMAR PROGRAMS STEFANO MARTINI, STERPONE EMANUELA, STOICO ANNAMARIA, STRACCINI MASSIMO, STARINIERI ASSUNTA, STRINGINI DANTE, STRUMIA FLEANA,LORENZO,ARIANNA, STUDIO LEGALE ERAMO-DI STEFANO, SULPIZIO ANGELO, SUORE DI MARIA BAMBINA, TADDEI MARIELLA, TADDEI MARIO, TADDEI MICHELE, TALARICO ANNAMARIA e VIOLA GIOVANNA, TALONE DANIELA, TAMBURRINI GIAMPIERO, TAMBURRINI ORIETTA, TANZINI GIUSEPPE, TARANTA DOMENICO, TARANTA LUISA, TARANTINO NOE', TARANTO GIUSEPPE, TARQUINI ANDREA, TARRICONE MARCO, TECNOSOUND GIUSEPPE E ANNA ESPOSITO, TEDESCHI ALBA, TEDESCO CINZIA, TELLINI FRANCESCO, TENNENINI GIORGIO, TEODONIO PAOLO, TERSETTI DANIELA, TESTA LUIGI E ZACCAGNO GIANNA, TESTA ROMUALDA, TESTARELLA DANILO, TESTONE GIANCARLO, TESTONE UMBERTO, TESTORI ALBERTO, TETI ANGELA, THUN SPA, TICCONI SILVIA, TIMPERI TIBERIO, AVV. TIRABOSCHI GIUSEPPE, TOCCI FRANCESCO, TOGNAZZI RIKI, TOMASSETTI GIORGIO, TOMASSINI GINO, FAMILGLIA TOMBESI, TOMEI CINZIA, TONDI PAOLO, TONOLI ANGELA, TORRE ALDO, TORRE AURELIO, TORRE LA FELCE SRL, TOTA MICHELE, TOTTONE AGOSTINO E BECCIA CLARA, TOZZI EVA E FABRIZIO, TRAINI ALESSANDRA E ANREA, TRARA GENOINO ROSSANA, TRAVERSA MARIA TERESA, TRIBUZI ANNA MARIA, TRINGHINI PIERO, TRIPEPI MARCO, TRIPODI ROSSANA, TRISOLINI ANGELO, TRIVISONNO MICHELINA, TROCCOLI ELENA, TROIANI ANNA E ROSA, TULLI FRANCESCA, TUNNO FILOMENA, TURATI ANNA, TURCATO ROSA, TURCHI DARIO, TURI NICOLA, TURILLI LIANA, TURIO MARTINA, TUSI DEBORA, UGOLINIA REMO, URSINI BERARDINA, URSINI DOMENICA, URSINI FRANCA, URSINI GIACOMO, URSINI MARIA, URSINI OLIVIERO, UTRIACHI ANDREA, VACCHIANO BRUNO, VAGOZZI MIRKO, VALENTE ANTONIO, VALENTE AUGUSTO, VALENTE BERARDINO, VALENTE GIUSEPPE E BENITA, VALENTE MARINO E FABRIZIA, VALENTINI ANTONIO, VALERI LIA, VALLACCHI ADRIANA, VANZANELLI OSVALDO, VANNI MIRANDA, V.D.S. CRI AQ, VECCHIO CARMINE, VENIER MARA, VENTURA ALBERTO, FAM. VERZARO GIANFRANCO, VESCHI FEDERICA, VESPRINI ROBERTO, VETRELLA PATRIZIA, VIGANO' ANNA, VIGILI DEL FUOCO VIMINALE, VIGNINI VITTORIO, VILLEVIEILLE VILLE - BIDERI/EDIT, VILLEVIEILLE LOREDANA, VILLEVIEILLE BIDERI MARIA IOLE, VILLA DOMENICO, VILLANO CONCETTA, VIOLA GIOVANNA e TALARICO ANNAMARIA, VIOLA GIOVANNI, VIRGA SANTO, VIRGILIO ALDO, VISCOMI GIOVANNA, VITI VITTORIA, VITTORINI CATERINA, VIZZARI MAILA, VOCINELLI UGO, VOLPETTI MARIO, VONA ANNA, VONA MARINA, VONA NINELLA, VOPPICHLER VERONICA, VULLO ENZO, ZACCAGNO ASSUNTA, ZACCAGNO FRANCESCO, ZACCAGNO GIOVANNI E MARIANNA, ZACCAGNO GIULIO, ZACCAGNO LORENZO, ZACCAGNO MARA, ZACCAGNO MARIA E ANNAMARIA, ZACCAGNO MARIO, ZACCAGNO MARIO E ROSELLA, ZACCAGNO NAZZARENO, ZACCAGNO ROSELLA, ZACCAGNO SANDRO, ZACCAGNO STEFANIA, ZAGOTTO TIZIANA, ZACCAGNO UGO, ZACCAGNO UMBERTO, ZAMBOTTO LILIANA, ZANFRAMUNDO PAOLA, ZANOTTI CLAUDIO, ZAPPALA' LINDA, ZARRI ANNA LUISA, ZAVOTA ANNARITA, ZECCA SARA, ZENADACCHIO ANTONIO, ZERNINI GIANCARLA, ZICHI FRANCO, ZOPPINI ALBERTO, ZUCCARI ENRICO.


Grazie professor Colosimo
Siamo orgogliosi di avere tra le nostre Ali di Scorta il Prof. Cesare Colosimo, che invita le numerose persone che chiedono il suo intervento specialistico per le visite di controllo a devolvere all’Associazione “ALI di SCORTA” la somma destinata al suo onorario.
Questo gesto disinteressato e spontaneo è una nobile testimonianza di come si possa mettere la propria enorme professionalità a disposizione di chi ne ha bisogno.






[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/23/2009 12:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

MODULO PER LA RICHIESTA DI ADESIONE IN QUALITA' DI :
( ) SOCIO ORDINARIO
( ) VOLONTARIO
( ) SOCIO ORDINARIO E VOLONTARIO


Spett: ALI DI SCORTA onlus
c/o reparto di Neurochirurgia infantile del policlinico Gemelli di ROMA
L.go A. Gemelli 8 - 00168 Roma
Tel / fax 06 3015 6660
e-mail segreteria@alidiscorta.it
www.alidiscorta.it


Il/la sottoscritto/a ………………………………………….,nato/a a…………………………………………..
il …………………………e residente a…………….via…………………………………n……….cap………..
telef……………………..cell………………………..….indirizzo e- mail………………………………………

avendo preso visione dello Statuto e del regolamento ed in particolare condividendo le finalità dell’associazione ,la gratuità delle cariche /prestazioni fornite ( salvo il rimborso delle spese anticipate in nome dell’associazione e preventivamente autorizzate secondo le regole stabilite dal consiglio direttivo), e
dichiarando di assumere comportamenti in linea con gli indirizzi dell’associazione

CHIEDE

Di essere iscritto/a all’associazione ALI DI SCORTA in qualità di ………………………………………….
e comunica le seguenti informazioni utili ai fini della partecipazione all’attività:
-esperienza professionale………………………………………………………………………………………..
-attività attuale……………………………………………………………………………………………………
- tipo di contributo ……………………………………………………………………………………………….
- tempo disponibile per il contributo…………………………………………………………………………….
-altro………………………………………………………………………………………………………………

Distinti saluti

Luogo ……………………data……………….firma……………………………..

Il sottoscritto resta in attesa di un riscontro come previsto dallo Statuto.

°°°°°°°°°°°°°°°
Oggetto: Acquisizione del consenso dell’interessato al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/2003
Il sottoscritto/a ……………………….autorizza il trattamento dei dati personali per l’attività della associazione. Data………………… .firma…………………………………..
°°°°°°°°°°°°°°°

VALUTAZIONE DELLA DOMANDA ED EVENTUALE AMMISSIONE
(entro 60 gg se non risposta =respinta)

-Consiglio Direttivo del…………………ha deciso …………………………………………….
indicando il sig. …………………………………………………quale tutor .
NOTE:………………………………………………………………………………………………………

[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/23/2009 12:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

INSIEME A NOI........... PER LORO...........
PER CONDIVIDERE QUESTI NOSTRI IMPEGNI E PER CONSENTIRCI DI AGGIUGGERNE ALTRI,
AIUTATECI COMPILANDO IL BOLLETTINO POSTALE.
TUTTE LE MALATTIE POSSONO ESSERE SCONFITTE SE PRIMA RIUSCIAMO A
SCONFIGGERE L’INDIFFERENZA.
C/C POSTALE N° 882001
Associazione “ALI di SCORTA”
Policlinico “A. Gemelli”
00168 ROMA
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/26/2009 6:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

LA NUOVA CASA DI ACCOGLIENZA DI ALI DI SCORTA

La nuova casa di accoglienza di Ali
di Scorta è in corso di realizzazione.
Il Comune di Roma ha concesso alla
nostra Associazione una vecchia casa
colonica situata nella zona Aurelia, che
necessita di una completa ristrutturazione.
Nel 2005 l’Associazione ha deciso di
impegnarsi per la ricostruzione di questa
nuova casa, nonostante il notevole
impegno che comporta un progetto
come questo, sia per la realizzazione
che per il suo mantenimento: ma era
importante accettare questa “sfida”
per riuscire ad avere un “nido” di Ali
di Scorta per i bambini e per le loro
famiglie.
Come noto il policlinico Gemelli è meta
di arrivo da tutta Italia, ed in particolare
dalle regioni del Mezzogiorno, di
numerose famiglie che devo affrontare
il dramma di gravi malattie che, come
quelle oncologiche, comportano una
attenzione particolare per l’igiene e
l’alimentazione e necessitano di un
ambiente accogliente. Da qui la scelta
di realizzare una nuova casa costituita
da minilocali che possano rendere il
soggiorno delle famiglie e dei piccoli
ricoverati più simile all’ambiente della
propria casa.
L’inizio dei lavori è stato condizionato
da un complesso iter burocratico che ne
ha rallentato il completamento entro
tempi brevi ed in seguito l’opera di ristrutturazione
ha subito degli stop ulteriori
a causa problemi di ordine
strutturale, dovuti all’età e alla conservazione
del fabbricato, con
conseguente maggiorazione
dei tempi di esecuzione e
un incremento della spesa.
I lavori sono ripresi lo scorso
mese di aprile (la foto indica
proprio tale momento) con
l’intesa, da parte di tutti gli
interessati, l’Associazione,
l’ufficio tecnico del Municipio
e l’impresa di costruzione, di dare
continuità ai lavori stessi nonostante le
difficoltà sopraggiunte.
Si prevede che i lavori, assegnati alla
ditta per circa 2/3 della spesa totale,
saranno finanziati dal fondo per Roma
Capitale mentre la parte rimanente richiederà
un impegno economico
di rilievo da parte dell’Associazione.
Siamo certi, tuttavia, che
con l’aiuto dei nostri soci,
amici e sostenitori riusciremo
a portare a termine i
lavori.
Alleghiamo due bollettini
di cc postale contando su
un generoso contributo vostro e dei
vostri amici per il completamento di
questo progetto.
L’Associazione darà informazione periodica
sull’andamento dei lavori, anche
con uno specifico spazio sul suo sito
internet.
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/26/2009 6:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Dieci anni di consigli
direttivi di Ali di Scorta
In occasione del decimo compleanno di Ali di Scorta
vogliamo ricordare coloro che in questi anni si sono
impegnati nella guida e nella crescita della nostra associazione.
I fondatori: Sandro Massimo, Angelo Spizzichino, Laura Retacchi, Mirella
Sacco, Silvia Riccardi, Fabrizio Mione, Rachele Lattari, Pasquale Fedele,
Stefano Cecamore e Costanzo Papili.
Il consiglio direttivo 2000-2002: Sandro Massimo presidente, Rachele
Lattari vicepresidente, Fabrizio Mione tesoriere e i consiglieri Angelo
Spizzichino, Silvia Riccardi, Pasquale Fedele.
Il consiglio direttivo 2003-2005: Sandro Massimo presidente, Rachele
Lattari vicepresidente, Fabrizio Mione tesoriere e iconsiglieri Sandro Fedele,
Silvia Riccardi, Rosalia Galluzzo, Nicoletta Oddo Fasano.
Il consiglio direttivo 2006-2008: Sandro Massimo presidente, Sandro Fedele
vicepresidente, Mione tesoriere e i consiglieri Agostino Mazza, Rosalia
Galluzzo, Costanzo Papili, Silvia Riccardi, Duilio Guerra, Guido
Cimatti.
Il consiglio direttivo 2009-2011: Silvia Riccardi presidente, Franca Milotti
vicepresidente, Agostino Mazza tesoriere e i consiglieri Sandro Fedele,
Mauro Cicchinelli Mauro, Maria Paola Martelli, Antonio Fracassi,
Sandro Massimo e Costanzo Papili. Ombretta Orlandini
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/26/2009 6:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sostenere
PER DONAZIONI:
CC postale n. 00 88 2001 oppure CC
Banca Barclays IBAN
IT55 B030 5103 2360 0003 0120 019
inoltre puoi donare il tuo 5x100
per le onlus C.F: 3640 2000 580
PER CONTATTARE L’ASSOCIAZIONE:
333 65 84 795 (Luca)
333 733 57 32 (Agostino)
segreteria@alidiscorta.org
www.alidiscorta.it
DEVOLVI IL TUO 5XMILLE AD ALI DI SCORTA
Anche quest’anno, puoi devolvere il 5 per mille delle imposte sul
reddito delle persone fisiche (IRPEF) a sostegno dell’attività promossa
da “Ali di Scorta”
Sostenerla oggi è ancora più facile, è sufficiente apporre la tua firma
nel riquadro relativo alle ONLUS e no profit presente sul modello
della tua dichiarazione dei redditi (CUD 2009 – 730/1 bis redditi
2008 – UNaICO persone fisiche 2009) ed indicare nello spazio sottostante
il codice fiscale dell’Associazione 96402000580
Questo contributo non comporta nessun costo ed è complementare,
non alternativo all’opzione dell’8 per mille.
ALIdiSCORTA
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/26/2009 6:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

10 ANNI DI ALI DI SCORTA


Ali di Scorta,
un impegno costante
Un impegno costante a sostegno delle famiglie dei bambini affetti da tumore
Nel novembre del 1999 alcuni genitori di bambini affetti da tumore ed alcuni volontari
davano vita alla nostra Associazione in collaborazione con i medici dei reparti
di Oncologia Pediatrica e Neurochirurgia del Policlinico Agostino Gemelli di Roma. Sono
passati dieci anni da quel giorno e da allora Ali di Scorta è riuscita a diventare un punto
di riferimento all’interno dell’ospedale,e non solo, e ad essere una risorsa per coloro
che sono costretti a convivere con tutti i problemi derivanti dalla malattia. Ali di Scorta
è stata in tutti questi anni sempre al fianco delle famiglie dei piccoli ricoverati per
sostenerle e incoraggiarle, per creare momenti di normalità in situazioni che normali non
sono, riempiendo spazi che altrimenti sarebbero rimasti terribilmente vuoti. L’Associazione
Ali di Scorta, nonostante la modestia delle sue forze e delle sue risorse, è riuscita
a realizzare, grazie all’aiuto di numerosissimi sostenitori, un’assistenza a largo spettro
per le famiglie dei bambini ricoverati. Fin dal marzo del 2000 è stato messo a disposizione
delle famiglie provenienti da tutta Italia e dall’estero un appartamento nelle
vicinanze del Policlinico Gemelli, capace di ospitare contemporaneamente quattro nuclei
familiari. Questa prima casa di accoglienza ha permesso alle famiglie di rimanere sempre
al fianco dei propri cari nel corso dei lunghi cicli di terapia e nei giorni difficili delle
operazioni. All’interno del Policlinico l’Associazione si è impegnata negli ultimi anni
in misura maggiore nel reparto di Neurochirurgia infantile, poiché il reparto do oncologia
pediatrica era già strutturato a misura di bambino. In particolare ha dedicato risorse
per la realizzazione di una sala giochi e di una sala riunioni per il personale del reparto.
Si è voluto rendere, in questo modo, più accoglienti gli spazi di degenza e le strutture
sanitarie del reparto, dotato oggi di tutte le attrezzature di ricreazione, di gioco,
di studio guidato e di attività creative, dove i bambini possono trascorrere in un ambiente
adeguato una parte del tempo delle lunghe degenze. L’Associazione è stata ed è
vicina alle famiglie nei momenti più difficili, ma anche nei giorni di festa, con l’organizzazione
del cenone di Natale, al quale partecipano tutti i bambini, i genitori ed il personale
medico e paramedico presente in reparto la sera del 24 Dicembre e con la distribuzione
di giochi e regali nel giorno della Befana. Gli sforzi dell’Associazione sono
stati rivolti anche al sostegno della ricerca, attraverso l’assegnazione di borse di studio
a giovani ricercatori, il finanziamento di congressi medici e di seminari di particolare
interesse scientifico e i contributi per l’acquisto di attrezzature scientifiche destinate
al Policlinico. Il nostro prossimo obiettivo di rilievo è il completamento della ristrutturazione
di una grande casa sulla Via Aurelia che potrà ospitare, in monolocali, undici famiglie
contemporaneamente. La realizzazione di questo obiettivo rappresenta per Ali di
Scorta un sfida che a volte appare immensa, ma che siamo sicuri di poter affrontare e
portare a termine con successo grazie alla passione e all’aiuto dei volontari, dei soci e
di tutte le persone che in diversi modi ci sostengono e soprattutto grazie al coraggio
delle famiglie che accompagniamo nelle loro personali e difficili vicende.
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/26/2009 6:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ali di Scorta ha accolto l’invito
della FIAGOP, Federazione
Italiana Associazioni Genitori
Oncoematologia Pediatrica,
a contribuire all’organizzazione
della Ottava Giornata
Mondiale Contro il Cancro Infantile
che si terrà a Roma lunedì
15 febbraio 2010. Obbiettivo
principale di questo evento
è informare e sensibilizzare
l’opinione pubblica sui problemi
del cancro infantile, raccogliere
fondi attraverso iniziative
di solidarietà, promuovere le attività
delle singole associazioni
di genitori di bambini oncoematologici
e creare una cooperazione
sempre maggiore
nel mondo del volontariato. In
occasione di questo evento Ali
di Scorta organizzerà, inoltre,
un convegno dedicato ai tumori
cerebrali infantili che si
terrò nella sala del Protomoteca
in Campidoglio; l’iniziativa
è a cura della vice-presidente
dell’Associazione, dott.ssa Franca
Milotti.
Il cancro nel bambino (leucemie,
linfomi e tumori solidi) colpisce
1 bambino ogni 650 entro
i 15 anni di età. Sebbene sia
un evento raro e le percentuali
di guarigione siano alte nei
paesi sviluppati, rimane la prima
causa di mortalità da malattia
nei bambini. I tumori
sono diversi, e altrettanto
diverse
sono le terapie praticate
ed i risultati
ottenuti. In confronto
ai tumori
dell’età adulta, i tumori
infantili dimostrano di
dare una risposta migliore alle
terapie, con risultati che sono
in continuo miglioramento grazie
ad una intensa attività di ricerca.
Mentre la percentuale
globale di guarigioni da cancro
in Italia è, negli adulti, del
55%, questa percentuale nei
bambini sale al 72%.
L’ottava giornata mondiale sarà
un’importante occasione di
sensibilizzazione
per il grande pubblico
su un tema
poco conosciuto e
permetterà, inoltre,
di potenziare
l’azione sul territorio
delle varie associazioni
che, come Ali di Scorta, offrono
il loro aiuto ai bambini colpiti
da questo male. Comunicare
un forte messaggio di
speranza e di attenzione verso
chi si adopera per creare un sostegno
sempre maggiore ai
bambini malati, alle famiglie e
alla ricerca affinché la malattia
sia sconfitta è il nostro
obiettivo.
Ali di Scorta sostiene la Fiagop nell’Ottava Giornata Mondiale
contro il Cancro Infantile
il cancro nel
bambino colpisce
1 bambino ogni
650 entro
i 15 anni di età
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/26/2009 6:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

I concerti di
Ali di Scorta
Il 30 Giugno è stato realizzato dall’Associazione
di Volontariato
del Gruppo Seniores ExxonMobil
in Italia un concerto di musica
classica curato dall’Associazione
Orchestra Roma Classica, “Nuovi
Concerti al Granicolo”, a favore
di Ali di Scorta. Il concerto si
è svolto nella splendida cornice
della chiesa di San Giovanni Battista
de’ Genovesi in via Anicia a
Trastevere, e ha visto la partecipazione
numerosa sia dei Seniores
della ExxonMobil che degli
invitati di Ali Scorta. L’occasione
ha favorito l’opportunità di
realizzare una raccolta libera di
offerte il cui ricavato sarà di
grande aiuto per effettuare la ristrutturazione
della nuova casa
di accoglienza dell’Associazione.

Il prossimo 19 Novembre,
inoltre, l’associazione di volontariato
della ExxonMobil dedicherà
un nuovo concerto all’Associazione
Ali di Scorta, con le
stesse finalità di quello del 30 Giugno.
Il concerto, che si terrà alle
ore 20 presso la Chiesa di San
Giovanni Battista de’ Genovesi,
verrà eseguito pianista di fama internazionale
Marcella Crudeli,
considerata dalla critica uno dei
più eminenti rappresentati del
concertismo italiano.Anche in
questa occasione verrà realizzata
una raccolta libera cui tutti sono
invitati a partecipare.
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/30/2009 7:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

LOTTERIA ALI DI SCORTA NATALE 2009-CAPODANNO 2010
Premi previsti nella lotteria ali di scorta-come sempre il prezzo di ogni biglietto sara' di euro 5,00 e l'incasso servira' per la nuova casa di accoglienza dei genitori e bambini in fase di ristrutturazione a via degli aldobrandeschi-Roma .
Per prenotazioni e saperne di piu', contatare i numeri telefonici o e-mail al www.alidiscorta.it -


PREMI

1- AUTO CITROEN C1 CITY 5P ROSSO MET. (iva e tasse escluse)
2- VIAGGIO ISTANBUL 2 persone(* ) ENTRO 15 .3.'10
3- VIDEOCAMERA
4- N.6 BICCHIERI DA BIBITA LALIQUE
5- MACCHINA FOTOGRAFICA OLYMPUS
6- FOTOCAMERA DIGITALE LOGITECH
7- OROLOGIO DA DONNA (laura biagiotti)
8- VASO ROSENTHAL 1940
9- GIACCONE SPORT L
10- PIUMINO/GILET L/XL
11- CORNICE D'ARGENTO
12- PORTAFOGLIO UOMO
13-UMIDIFICATORE APROPOS
14-BORSA DA DONNA IN PELLE (boncaldo)
15-CESTO PRODOTTI CURA PERSONA (deangelis)
16-BISTECCHIERA
17-CELLULARE SUNSUNG REFRESH
18-MIXER FRULLATORE ARIETE ART67
19-SPREMIAGRUMI ARIETE ART54
20-FERRO DA STIRO BRAUN SPECIAL PV53
21-OMBRELLO DI MARCA
22-ALBUM FOTOGRAFIE
23-CANTINA PORTABOTTIGLIE
24-GIOCO DI SOCIETA'
25- WALKMAN
26-RADIOSVEGLIA
27-DIZIONARIO +CD ZANICHELLI
28-PANTOFOLE DA DONNA (dr.Scholl)
29-PENNA STILOGRAFICA
30- PALLONE CUOIO
(*) offerto da Sentieri Nuove Esperienze

[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/31/2009 10:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

CONCERTO PER ALI DI SCORTA - INGRESSO GRATUITO
CONCERTO DEL DECENNALE DI "ALI DI SCORTA"

==========================================================

MERCOLEDI' 25 NOVEMBRE 2009
ORE 20,30

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

BASILICA DEI S.S. GIOVANNI E PAOLO (AL CELIO)

P.ZZA DEI S.S. GIOVANNI E PAOLO , 13 -ROMA

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^


ANGELO PERSICHILLI flauto

ALFREDO PERSICHILLI violoncello

ANNA LISA BELLINI pianoforte

__________________________________________________________

MENDELSSOHN trio in re minore op.49

SAINT-SAENS il cigno

DEBUSSY

LITZT sonetto

BORNE-WEBER

__________________________________________________________

PRESENTA LA SERATA

STEFANO DE SANDO

__________________________________________________________


Intervenite numerosi .
Per eventuali informazioni : www.alidiscorta.it
[Edited by mauretto58 10/31/2009 10:36 AM]
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/31/2009 10:45 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

IL NUOVO GIORNALINO DI "ALI DI SCORTA"
IL NUOVO
GIORNALE

Il giornale di ali di scorta
cambia titolo e grafica, ma
non la sua missione di comunicazione
e contatto con i
soci, gli amici e i sostenitori
della nostra Associazione. È
il nome stesso dell’Associazione
che diventa il titolo
(abbandonando il preesistente”
Oltre il decimo piano),
mentre la nuova grafica permette
una facile leggibilità e
un’ariosa scansione dei colori
e delle foto.
Il nuovo consiglio direttivo
dell’Associazione “Ali di Scorta”
(i cui membri sono riportati
in ultima pagina) si è impegnato
fin dal suo insediamento,
nel novembre 2008, a
rafforzare ancora l’attività dell’Associazione
in tutti i suoi
campi, sempre al servizio delle
famiglie e dei bimbi affetti
da patologie che richiedono interventi
in neurochirurgia e
oncologia, come stabilisce il
suo statuto. La volontà dell’Associazione
è di continuare
ad espandere la propria attività
di assistenza alle famiglie in
primo luogo nel e col Policlinico
Gemelli, ma anche ovunque
vi siano da sostenere famiglie
con bambini colpiti da
quelle patologie.
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
10/31/2009 10:59 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

NUOVI FARMACI E FORMULAZIONI IN ONCOLOGIA PEDIATRICA
Lo sviluppo dei farmaci in oncologia
pediatrica ha avuto in passato una
serie di difficoltà legate allo scarso numero
di pazienti, alle problematiche di
carattere etico, all’inesistenza di vantaggi
economici per le case farmaceutiche
e, di conseguenza, un limitato
numero di farmaci disponibili per la
sperimentazione nei bambini. In questo
modo i nuovi farmaci potevano essere
usati per i bambini solo dopo l’autorizzazione
alla loro immissione sul
mercato, con ritardi a volte di decenni
rispetto al loro utilizzo sugli adulti.
In questo scenario la Comunità Europea
ha cercato di creare un sistema per sostenere
lo sviluppo di nuovi farmaci in
ambito pediatrico. Il 26 gennaio 2007
è entrato in vigore il “Regolamento europeo
sui farmaci per uso pediatrico”,
che si propone di sostenere lo sviluppo
di nuovi medicinali per il trattamento
di patologie prettamente pediatriche
e l’approvazione di farmaci già esistenti
da utilizzare anche per i bambini. D’altro
canto è importante ottimizzare le
risorse umane ed economiche disponibili:
molte patologie pediatriche per le
quali non esiste ancora un trattamento
ottimale, sono patologie rare, come i
tumori. In quest’ottica è necessario selezionare
in maniera attenta i farmaci
degni di proseguire il percorso di valutazione
di efficacia e di tossicità, evitando
studi clinici superflui. L’attività
di ricerca di sviluppo non è limitata solamente
allo studio di nuove indicazioni
all’utilizzo di farmaci
già disponibili, o
l’affidabilità di nuove formulazioni
e vie di somministrazione.
Per incoraggiare
le industrie
farmaceutiche ed effettuare
studi in pediatria, il
Regolamento prevede un
prolungamento di sei
mesi del brevetto o dei
certificati di protezione
di cui beneficiano le industrie
se effettuano uno
studio pediatrico su un
loro farmaco, indipendentemente
dell’esito del
trial. Risulta abbastanza
intuitiva la necessità di un organo di
controllo dell’appropriatezza e della
fattibilità di questi studi, evitando
sprechi di risorse. Inoltre, se i farmaci
sono destinati al trattamento di rare
malattie pediatriche, l’industria riceve
una proroga dell’esclusiva di mercato di
due anni.
Infine un’importante novità introdotta
dal regolamento riguarda i farmaci non
più coperti da brevetto e attualmente
utilizzati con dosaggio, indicazioni e
formulazioni non approvati esclusivamente
per i bambini.
L’azienda che finanzia
studi sul loro impiego in
Pediatria ottiene una
particolare forma di registrazione,
Pediatric
Use Marketing Authorisation
(PUMA),che da
diritto a un brevetto
della durata di dieci
anni.
Il regolamento europeo
del 2007, incentivando
le industrie farmaceutiche
a pianificare studi
pediatrici, di certo apre
nuovi scenari anche nel
panorama dei farmaci
utilizzati per la cura delle neoplasie
dei bambini. Allo stesso tempo è importante
contenere gli effetti collaterali
a medio e lungo termine per migliorare
la qualità di vita di quei
bambini che con ragionevole probabilità
riusciranno a superare la malattia.
Un’importante ricerca, attualmente in
corso presso la nostra Divisione di Oncologia
Pediatrica, riguarda la trasformazione
in sciroppo di alcuni farmaci
antitumorali attualmente disponibili
solo in compresse. Questo progetto europeo
nasce in collaborazione con centri
inglesi e francesi e permetterà una
somministrazione più semplice e più
gradita ai bambini molto piccoli che
hanno difficoltà a deglutire le formulazioni
standard come le capsule o le
compresse.

Prof. RICCARDO RICCARDI
primario di oncologia
dell'osp. Gemelli-Roma
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
11/1/2009 11:34 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

CHRISTIAN MARRA : UNA STORIA

LA TESTIMONIANZA DEI GENITORI

Quando hanno diagnosticato
la malattia di nostro
figlio Christian, di soli
tre anni e mezzo siamo caduti
in un profondo, comprensibile
ed umano sconforto,
come pensiamo che
accada a quanti da un
giorno all’altro si trovano a
dover combattere con un
male così crudele, che non
risparmia nessuno, nemmeno
i più piccoli. Allo
stesso tempo però, abbiamo
imparato a mettere da parte
i nostri sentimenti per concentraci
sul nostro bambino
che aveva bisogno di tutte
le nostre forze e di tutto il
nostro coraggio per affrontare
i giorni difficili della
malattia. Per fortuna in
questo percorso non ci
siamo mai sentiti soli: al di
là dell’affetto dei familiari,
prezioso e insostituibile, abbiamo
incontrato, prima nel
reparto di Neurochirurgia e
poi in quello di Oncologia
Pediatrica del Gemelli, delle
persone eccezionali che in
modo discreto e professionale
e soprattutto con tanta
umanità, ci hanno sostenuto
e hanno fatto di tutto
per rendere meno doloroso il
cammino ospedaliero di
Christian.
In questi nove mesi di calvario,
conclusi con la scomparsa
del nostro piccolo angelo,
abbiamo capito che il
lavoro di tutte queste persone
è insostituibile e che
deve continuare, nonostante
tutti gli ostacoli e le delusioni,
perchè ci sono tanti
bambini che hanno bisogno
di aiuto e tante famiglie che
vengono da lontano e non
hanno punti di riferimento.
Noi siamo stati fortunati
perché a Roma avevamo
l’appoggio dei nostri zii che
ci hanno ospitato e ci
hanno sostenuto con tutto
il loro affetto, ma abbiamo
conosciuto tanti genitori
che hanno trovato davvero
un’Ala di Scorta nei volontari
dell’Associazione.
Dopo i giorni bui di dolore e
di sconforto, abbiamo pensato
che forse potevamo fare
qualcosa di concreto per
l’Associazione e per tutti i
bambini e così grazie all’impegno
di zia Gilda il 20
giugno scorso nella Parrocchia
“SS. Nome di Maria” in
Roma si è tenuto il primo
concerto intitolato a Christian
Marra e il ricavato è
stato devoluto all’Associazione
Ali di scorta. Il concerto
è stato per noi una
esperienza di vita unica perché
tutti i presenti hanno
saputo trasmetterci tanto affetto
e, soprattutto, ci han -
no fatto sentire meno soli, e
siamo sicuri che quel la sera
anche Christian, da lassù,
stava sorridendo, contento
di vedere il fratello Luca ed
i suoi genitori avvolti in un
abbraccio corale.
Ora siamo ancora più convinti
che non ci si può limitare
all’emozione di una sola
sera e con sincero entusiasmo
abbiamo deciso di continuare
questo progetto a
favore di Ali di Scorta, convinti
che in un domani non
troppo lontano, i bambini
malati di tumore, insieme
alle loro famiglie, possano
avere aspettative di vita migliori.

Giuseppe, Antonella
e Luca Marra
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
11/1/2009 11:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Primo concerto di beneficenza
in memoria di Christian Marra


Sabato 20 giugno 2009 si è svolto, presso la Chiesa del SS
Nome di Maria in via Centurie a Roma, il primo Concerto
di beneficenza intitolato a Christian Marra.
L’evento, ideato e realizzato dalla Prof.ssa Gilda Giovanniello,
ha visto l’esibizione dell’Ensemble Nomen, un
gruppo di musicisti professionisti, e della Corale MusicaINcanto.
I brani eseguiti hanno creato un’atmosfera di profonda partecipazione
tra gli spettatori giunti numerosissimi. Tra il
pubblico erano presenti anche Antonella, Giuseppe e Luca,
i genitori e il fratellino di Christian. Li ringraziamo per la
loro presenza: è stato un vero atto d’amore!
Il ricavato della serata è andato all’Associazione Ali di
Scorta che, insieme al ricavato dei successivi concerti, costituirà
un fondo da destinare alla sistemazione delle stanze
nella nuova casa che accoglierà le famiglie dei bambini ricoverati
presso i reparti di Oncologia pediatrica e Neurochirurgia
del Policlinico Gemelli.
Agostino Mazza, rappresentante dell’associazione, ha partecipato
all’evento e, con parole semplici ma profonde e
con un’emozione che gli fa onore, ha ricordato le finalità
dell’associazione e l’impegno di tutti coloro che, instancabilmente,
vi lavorano per alleviare, almeno in parte, le pene
di malattie tanto gravi. Inoltre hanno partecipato alla serata
anche Giovanna la Manna ed Enzo la Verghetta per
l’associazione. Ha dato poi la parola a Luca e con lui ha recitato
una bellissima poesia dedicata a Christian. La serata
si è conclusa con un applauso così lungo che a tutti è sembrato
essere un abbraccio.
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
11/1/2009 11:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

LE ATTIVITA' DI ALI DI SCORTA DI RUVO DI PUGLIA
LA TESTIMONIANZA DEI GENITORI

Nel dicembre del 2008 la sezione di
Ali di Scorta di Ruvo di Puglia e la
sezione locale della LILT, Lega Italiana
per la Lotta Contro i Tumori, hanno
deciso di attuare una collaborazione
nella promozione di iniziative di informazione
e prevenzione delle patologie
tumorali. In coincidenza con la
settimana nazionale per la prevenzione
oncologica nel marzo di quest’anno,
il Comune di Ruvo di Puglia
ha messo a disposizione delle due Associazioni
un poliambulatorio all’interno
dell’ospedale cittadino, in cui
dare inizio ad una campagna di prevenzione,
offrendo ai cittadini la possibilità
di effettuare visite mediche
gratuite, grazie all’opera di numerosi
volontari e dei medici specialisti dell’ospedale,.
Nel corso di un convegno
tenutosi nell’ex convento dei frati domenicani
di Ruvo, sono stai diffusi i
dati relativi ai primi tre mesi di visite
effettuate dal poliambulatorio e la
mappa delle zone pugliesi più colpite
da patologie tumorali. Nei primi tre
mesi dall’apertura del poliambulatorio,
ha detto il prof. Onofrio Caputi Iambrenghi,
Presidente della sezione locale
della LILT, sono state effettuate
più di 200 visite specialistiche che
hanno diagnosticato 15 lesioni precancerose,
subito inviate a trattamenti
ed esami più approfonditi, e
che hanno portato alla scoperta di 3
neoplasie in atto. La professoressa
Cinzia Germinario ha quindi illustrato
la mappa tumorale delle aree pugliesi,
nella quale sono stati riportati i dati
sull’incidenza delle principali patologie:
la mappa è frutto dell’attività di
ricerca svolta dall’Osservatorio Epidemiologico
della regione Puglia ed effettuata
sulla base delle schede di dimissione
ospedaliera. Tra le altre iniziative
della sezione di Ali di Scorta
di Ruvo di Puglia va ricordata la manifestazione
“Sotto le stelle per parlare
d’amore” che ha visto la
partecipazione del quartetto d’archi
“Gerhwin” e delle ballerine del gruppo
di pattinaggio “Stars of Skating”. Alla
manifestazione, il cui ricavato è stato
devoluto ad Ali di Scorta, ha dato un
importante contributo l’Istituo Sacro
Cuore di Ruvo.
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
*******
OFFLINE
Post: 6,689
Location: ROMA
Age: 56
Gender: Male
11/1/2009 11:41 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

LOTTERIA "ALI DI SCORTA" 2009-2010
La lotteria 2008 organizzata
da Ali di Scorta ha riscosso
un successo enorme tra i numerosi
sostenitori dell’Associazione.
I fondi raccolti
dalla vendita dei tagliandi
sono stati destinati alla ristrutturazione
della nuova
casa di accoglienza.
I biglietti vincenti sono stati
sorteggiati da una commissione
presieduta dall’incaricato
del Sindaco il 25
febbraio 2008. Il primo premio,
una Peugeot 107 Desir
nuova fiammante, acquistata
dall’Associazione, è stato
vinto dai coniugi Carmela e
Francesco Brandinu, sostenitori
dell’Associazione da
molti anni. La sorte ha assegnato
alla sig.ra Carmela il
biglietto n. 04869, le cui ultime
due cifre corrispondono
all’anno del matrimonio della
coppia, una coincidenza simpatica
e più che mai romantica.
Il secondo premio, una
settimana bianca per due
persone, è stato vinto dalla
famiglia di Alvaro Vari, che
ha trovato il soggiorno di
sua piena soddisfazione.
Anche gli altri premi, seppur
di minor valore, hanno incontrato
il pieno gradimento
dei vincitori. L’Associazione
ringrazia sentitamente tutti
coloro che hanno contribuito
alla raccolta dei premi, tutti
donati ad Ali di Scorta salvo
il primo, alla buona riuscita
della vendita dei biglietti:
Suor Giuseppina, da sempre
sostenitrice dell’Associazione,
il consigliere Sandro
Fedele e il Corpo dei Vigili
del Fuoco di Roma.
Tutti coloro che desiderano
aiutare l’associazione con
la vendita dei biglietti possono
contattare la segreteria
ai numeri telefonici
333 7335732 e
333 6584795
[IMG]http://img354.imageshack.us/img354/6537/alidiscortard9.gif[/IMG]
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:46 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com